Sono già oltre 40 mila le letterine scritte dai bambini a Babbo Natale per esprimere desideri, formulare speranze e  auspici di serenità per le famiglie. Anche quest’anno Poste Italiane risponderà ai bambini con una novità: i bimbi, infatti, riceveranno un piccolo dono e l’invito a partecipare ad un divertente gioco “online”. Babbo Natale sta infatti cercando degli assistenti elfi: per partecipare è sufficiente scaricare la nuova App “Cercasi Elfo” (gratuita, da Google Play o AppStore), scattare una foto tenendo sul petto la speciale cartolina ricevuta dai Postini, e per incanto il bambino si vedrà trasformato in un vero e proprio elfo, con un effetto estremamente realistico. L’immagine potrà essere salvata, stampata e condivisa sui social network. Inoltre, è attivo il minisito www.poste.it/letterinedibabbonatale, dove i bambini potranno divertirsi con il gioco “Apprendista Elfo” ed aiutare Babbo Natale a sistemare nei sacchi tutti i regali da consegnare.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)