L’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Vincenzo Spadafora, questa mattina ha visitato a sorpresa in due ‘villaggi attrezzati’ per Rom a Roma organizzata dall’Associazione 21 Luglio, in occasione della Giornata Internazionale delle famiglie promossa dalle Nazioni Unite. “Scriverò ripetutamente a coloro che gestiscono questi campi, a cominciare dal Sindaco di Roma” ha detto il Garante aggiungendo che “è assurdo e vergognoso che nel 2013, in un Paese che si proclama civile, migliaia di persone siano costrette a vivere così tanto ai margini da tutto. Dai più semplici diritti elementari”.

”L’emergenza nomadi è finita solo sulla carta – ha aggiunto Spadafora – basta vedere le condizioni di vita a cui queste famiglie sono costrette. Condizioni che negano i diritti umani fondamentali. È inaccettabile per il nostro Paese far crescere dei bambini in questo modo. Chiederò subito un incontro al ministro per capire che intenzioni ha il Governo in merito al piano nomadi”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)