Trasparenza e sicurezza nella gestione dei dati dei consumatori sono “due aspetti imprescindibili dalla tecnologia”. Su questa consapevolezza, tecnologia, privacy ed e-privacy sono state al centro del convegno “Le nuove frontiere della protezione dei dati nell’attuale rivoluzione tecnologica: internet delle cose, blockchain e e-privacy”, organizzato oggi a da Roma da Consumers’ Forum e Università Roma Tre.

Obiettivo: approfondire il tema della relazione tra imprese e consumatori nell’era digitale e il ruolo delle principali Authority interessate, Garante Privacy e AGCOM, con un focus in particolare su opportunità e rischi derivanti dall’Internet of Things (IoT), la blockchain e la e-privacy.

Il progresso tecnologico – questo il punto di partenza dell’evento –  ridisegna una nuova relazione tra imprese e consumatori e il tema della privacy e della tutela dei diritti dei consumatori, anche in seguito alla recente entrata in vigore del regolamento generale sulla protezione dei dati (Gdpr), assume nuovi contorni. “Il consumatore sarà sempre più coinvolto nella produzione e gestione dei dati. Diventa quindi indispensabile la trasparenza, cioè l’esigenza del consumatore di sapere da chi e come verranno utilizzati i suoi dati. Altrettanto indispensabile la sicurezza del trattamento dei dati e il rispetto della sua privacy – ha detto Sergio Veroli, presidente di Consumers’ Forum, a margine del convegno – L’aspetto regolatorio è fondamentale per gestire e presidiare ogni aspetto della filiera dei dati dei cittadini. Il ruolo delle Authority è sempre più determinante”.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)