bambina a scuola guarda fuori dalla finestra

Scuola insicura, un crollo ogni tre giorni

Cittadinanzattiva e Save the Children saranno domani a L’Aquila per rilanciare l’impegno a garantire scuole sicure per bambini e ragazzi. L’evento si inserisce nell’ambito della Settimana nazionale della protezione civile.

Dal 13 al 19 ottobre, sono sette giorni che vedranno il Dipartimento nazionale impegnato in convegni, giornate di formazione ed eventi dedicati alla scuola, al volontariato, al mondo delle professioni e alla comunità scientifica.

 

 

La Settimana della protezione civile

L’obiettivo della Settimana nazionale della protezione civile, istituita con una direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri, è quello di «promuovere tra i cittadini l’adozione di comportamenti consapevoli e di misure di autoprotezione, nonché favorire l’informazione alle popolazioni sugli scenari di rischio, le buone pratiche da adottare e la conoscenza sulla moderna pianificazione di protezione civile attraverso iniziative di informazione e comunicazione volte anche a sensibilizzare l’opinione pubblica, ed in particolare i giovani, sui temi della cultura di protezione civile e della resilienza».

La scuola al centro

E la scuola è un luogo fondamentale sia per fare prevenzione sia perché deve garantire sicurezza.

Così «la scuola al centro delle politiche per la prevenzione dei rischi e la sicurezza dei bambini e dei ragazzi» è il tema dell’incontro promosso da Cittadinanzattiva e Save the Children, che si terrà a L’Aquila, presso la Sala Palazzetto dei Nobili, in Piazza Santa Margherita, il 16 ottobre dalle 9,30 alle 13.

«In Italia – ricorda Cittadinanzattiva – circa 4,5 milioni di studenti vivono in aree ad alta o medio-alta pericolosità sismica, con più di 17 mila edifici scolastici interessati. Quasi la metà degli edifici scolastici italiani è priva dei certificati di agibilità, abitabilità o di collaudo statico e durante lo scorso anno scolastico si sono registrati distacchi di intonaco e crolli ogni tre giorni».

Così da L’Aquila, dieci anni dopo il sistema, le due associazioni vogliono rilanciare l’impegno a rendere tutte le scuole un luogo sicuro per i bambini e i ragazzi e uno spazio educativo nel quale diffondere la cultura della prevenzione e della tutela del territorio.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)