Intelligenza artificiale, digitalizzazione del patrimonio culturale, sviluppo digitale dell’agricoltura e delle aree rurali e maggiore partecipazione delle donne al digitale sono i temi che saranno affrontati dall’Europa domani al Digital Day 2019, iniziativa dedicata allo sviluppo digitale in settori chiave considerati fondamentali per l’economia e la società. Domani dunque gli Stati della Ue dovrebbero firmare tre dichiarazioni per accelerare lo sviluppo digitale in settori fondamentali. Fra questi, la necessità di rafforzare la presenza femminile nelle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT).

Il Digital Day di quest’anno, annuncia una nota della Commissione europea, metterà insieme istituzioni europee, partner dell’industria, del mondo accademico e della società civile per far avanzare le cooperazione digitale su tre settori in particolare: la digitalizzazione del patrimonio culturale europeo, lo sviluppo di un’agricoltura intelligente e sostenibile e la partecipazione maggiore delle donne al digitale. Ha detto Andrus Ansip, Vicepresidente per il mercato unico digitale: “I nuovi impegni assunti oggi stanno consolidando gli sforzi degli Stati membri verso un’Europa digitale più competitiva e inclusiva“.

In agenda c’è la firma di tre dichiarazioni di cooperazione. Una riguarderà la costruzione di un futuro sostenibile per l’agricoltura e le aree rurali europee. “Una cooperazione rafforzata per sfruttare le tecnologie digitali può contribuire a far fronte a importanti sfide economiche, sociali, climatiche e ambientali in agricoltura e nelle zone rurali – dice la Commissione – L’agricoltura intelligente non solo contribuirà ad aumentare l’efficienza delle fattorie, ma può anche contribuire a creare posti di lavoro e crescita sostenibili e a migliorare la qualità della vita nelle aree rurali”.

Altro obiettivo è quello di firmare una dichiarazione per promuovere la digitalizzazione del patrimonio culturale europeo, di siti e monumenti che fanno parte del patrimonio condiviso.

Importante poi l’obiettivo di una Dichiarazione di cooperazione sulla partecipazione delle donne al digitale. Le donne rappresentano il 52% della popolazione europea, ma detengono solo il 15% dei posti di lavoro legati alle ICT. Gli Stati membri, annunciano dalla Commissione, si impegneranno ad attuare una più stretta cooperazione per aumentare la visibilità e l’empowerment delle donne nell’economia digitale.

Fra i punti salienti del Digital Day 2019 ci sarà inoltre la presentazione delle linee guida per un’intelligenza artificiale affidabile da parte del gruppo di esperti di alto livello sull’intelligenza artificiale.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)