Emissioni gas a effetto serra, Bruxelles registra una nuova iniziativa dei cittadini europei (Foto Pixabay)

Salviamo il pianeta trasferendo il carico fiscale dal lavoro alle emissioni di gas a effetto serra”. Questa l’iniziativa dei cittadini europei (Ice) che la Commissione europea ha deciso di registrare ieri.

L’iniziativa chiede fra le altre cose di ridistribuire una parte sostanziale dei ricavi derivanti dalla tariffazione del carbonio alle famiglie a basso reddito, spostando la tassazione dal lavoro al consumo di risorse non rinnovabili e rafforzando il fondo sociale per il clima dell’Ue.

Gli organizzatori dell’iniziativa, spiega Bruxelles in una nota, invitano la Commissione a rafforzare il pacchetto “Pronti per il 55%” e il sistema di fissazione del prezzo del carbonio dell’UE stabilendo un’eliminazione più rapida delle quote gratuite e rimuovendo il limite al prezzo del carbonio per conseguire gli obiettivi di riduzione delle emissioni.

Chiedono inoltre la ridistribuzione di una parte sostanziale delle entrate derivanti dalla fissazione del prezzo del carbonio alle famiglie a basso reddito, rafforzando il Fondo sociale dell’UE per il clima e promuovendo l’istituzione di un “Climate Club” in cui i paesi adottino un sistema solido di fissazione del prezzo del carbonio, prendendo in considerazione la ridistribuzione delle entrate così ottenute alle famiglie a basso reddito.

La decisione di registrare l’iniziativa è di natura giuridica. In questa fase la Commissione non ha ancora analizzato le proposte nel merito. A partire da ieri, data di registrazione dell’iniziativa, gli organizzatori hanno sei mesi di tempo per avviare la raccolta delle firme. Se l’iniziativa otterrà entro un anno un milione di dichiarazioni di sostegno, raggiungendo il numero minimo di firmatari previsto in almeno sette diversi Stati membri, la Commissione sarà tenuta a decidere se intervenire o no in risposta alla richiesta.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)