mare tempesta

Cambiamenti climatici, sfida fondamentale per il futuro dell'Europa

Ci sono i cambiamenti climatici fra le sfide che l’Unione europea deve affrontare per il futuro dell’Europa.

Parlamento europeo e Commissione hanno pubblicato oggi un Eurobarometro speciale condotto insieme sul futuro dell’Europa nel quale emerge, fra la mole di dati su questo tema, che soprattutto per i giovani (il 2022 è l’anno europeo della gioventù) i cambiamenti climatici sono una grande sfida e la lotta al climate change un modo per migliorare salute e benessere.

La sfida dei cambiamenti climatici

Più di un giovane su due considera i cambiamenti climatici la principale sfida globale per il futuro dell’UE, emerge dall’Eurobarometro.

«Nove giovani europei su 10 concordano sul fatto che la lotta ai cambiamenti climatici può contribuire a migliorare la loro salute e il loro benessere (91% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni); l’87% del totale degli intervistati condivide questo sentimento».

Felici di vivere nelle Ue (81% degli europei), il 68% dei cittadini Ue considera l’UE un luogo di stabilità in un mondo in difficoltà, mentre il 67% degli europei concorda sul fatto che il progetto dell’UE offra una prospettiva futura ai giovani europei.

Parallelamente ai lavori in corso dei panel europei di cittadini che adottano le loro raccomandazioni alla Conferenza sul futuro dell’Europa, il sondaggio speciale Eurobarometro “Il futuro dell’Europa” fornisce informazioni sulle opinioni e sugli atteggiamenti dell’Europa nei confronti della Conferenza sul futuro dell’Europa e sulle principali sfide cui l’Unione è chiamata a risponde

Oceano cambiamento climatico


Il futuro dell’Europa e i cambiamenti climatici

All’inizio del 2022, Anno europeo della gioventù, il sondaggio di oggi mette in evidenza le opinioni dei giovani europei sulle sfide che l’Unione europea si trova ad affrontare.

Quasi un europeo su due (49%) considera i cambiamenti climatici la principale sfida globale per il futuro dell’UE, con un sostegno schiacciante agli obiettivi ambientali del Green Deal europeo. L’88% degli europei ritiene infatti importante aumentare la quota di energie rinnovabili nell’economia e avere una maggiore efficienza energetica, mentre l’80% concorda sull’importanza di fare dell’Europa il primo continente al mondo a impatto climatico zero entro il 2050 e di promuovere la crescita del mercato dei veicoli a basse e a zero emissioni.

Le quattro sfide più citate per l’UE sono le disuguaglianze sociali (36%), la disoccupazione (32%), seguite dalle questioni migratorie (31%). Come per le sfide globali, anche le questioni ambientali e i cambiamenti climatici figurano in cima all’elenco delle sfide cui l’UE è chiamata a rispondere, e sono citati dal 32% degli intervistati.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)