Subito.it, dall’Antitrust multa da 170 mila euro per le recensioni automatiche a cinque stelle (Foto di Gerd Altmann da Pixabay)

Le recensioni automatiche di Subito.it finiscono nel mirino dell’Antitrust. L’Autorità garante della concorrenza ha infatti multato la digital company per 170 mila euro per la pratica commerciale che consiste nella pubblicazione automatica di una recensione positiva a 5 stelle per ciascuna parte di una transazione avvenuta nella piattaforma, nel caso in cui non venga rilasciata una recensione spontanea entro 14 giorni.

Recensione a 5 stelle, la contestazione dell’Antitrust

Il procedimento, spiega l’Antitrust nel bollettino pubblicato ieri online, riguarda “la pratica commerciale posta in essere da Subito consistente nella attribuzione in automatico, a seguito di ogni compravendita avvenuta tramite la propria piattaforma, di una valutazione positiva (5 stelle) a ciascuna parte della transazione (acquirente e venditore), nel caso in cui l’altra parte non provveda a lasciare una recensione sulla rispettiva controparte contrattuale nel termine di 14 giorni dalla relativa richiesta della piattaforma stessa”.

La piattaforma ha spiegato da parte sua che la pratica di pubblicare recensioni automatiche riguarda il servizio TuttoSubito e ha l’obiettivo di agevolare l’esecuzione delle transazioni tra gli utenti privati, fornendo strumenti di pagamento e spedizione dei beni acquistati. Il meccanismo di pubblicazione automatica avrebbe “l’intenzione di incentivare una valutazione attiva dell’utenza al fine di migliorare la qualità del servizio”.

L’Antitrust considera la valutazione espressa da Subito come una recensione vera e propria, con un giudizio espresso attraverso un simbolo grafico, in questo caso sempre come il migliore possibile, cioè cinque stelle su cinque. E ricorda nella sua argomentazione il valore che le recensioni possono avere anche in termini di orientamento delle scelte dei consumatori e di percezione dell’affidabilità, in questo caso della piattaforma.

Si legge infatti nel provvedimento che “le recensioni online sono molto utili ai professionisti per promuovere i propri servizi e, più in generale, per migliorare la loro reputazione presso i clienti attuali e potenziali. La loro diffusione ha, infatti, un impatto rilevante sulle decisioni commerciali dei consumatori, poiché i giudizi di altri clienti che hanno già utilizzato il servizio possono orientarne le scelte. Per questo, è particolarmente grave e insidiosa per i consumatori la diffusione di recensioni online non autentiche”.

Le recensioni pubblicate in modo automatico, prosegue l’Antitrust, “non sono espressione di una opinione autentica e disinteressata”. E “la rilevata mancanza di autenticità è particolarmente insidiosa in quanto le recensioni hanno di per sé un potenziale impatto sulle decisioni commerciali di chi le legge, potendo il giudizio ivi espresso da altri utenti orientarne le scelte”.

L’Antitrust richiama inoltre gli orientamenti della Commissione europea e respinge la difesa di Subito in quanto “non possono condividersi le difese della Parte relative alla presunta non-falsità della valutazione pubblicata, nella misura in cui questa si fonderebbe sul silenzio consapevolmente serbato dall’utente all’esito della duplice richiesta del professionista e della espressa previsione del meccanismo nelle “Condizioni di servizio”. Tali accorgimenti informativi, infatti, che potrebbero essere anche trascurati dagli utenti, non valgono comunque ad eliminare la mancanza di autenticità delle recensioni, di per sé conseguente alla loro automatica pubblicazione da parte del professionista”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

2 thoughts on “Subito.it, dall’Antitrust multa da 170 mila euro per le recensioni automatiche a cinque stelle

Parliamone ;-)