Contro il “venerdì nero” di Wind, il Movimento Difesa del Cittadino ha deciso di aprire uno sportello dedicato per chiedere il rimborso in favore di chi si è trovato “bloccato” nelle comunicazioni dal down della compagnia telefonica. In seguito agli incontri che, presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, hanno visto la compagnia telefonica Wind rifiutare le proposte delle associazioni che richiedevano il giusto indennizzo per i milioni di utenti coinvolti nel blackout di venerdì 13, MDC ha infatti deciso di aprire uno sportello ad hoc “SOS Wind” per assistere gli utenti interessati a ottenere il risarcimento dei  danni subiti.
MDC, informa una nota, sarà in prima linea anche nei prossimi incontri previsti con la compagnia per tutelare i diritti degli utenti. L’associazione raccoglierà reclami, attiverà conciliazioni ed eventuali azioni giudiziarie. I cittadini potranno collegarsi al sito www.difesadelcittadino.it e scaricare l’apposito modulo di reclamo da compilare e inviare via mail all’indirizzo serviziarete@mdc.it oppure via fax al numero 06.42013163. Su Monza è già attivo un altro sportello che si pone come riferimento per il territorio: l’email è monza@mdc.it.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)