Telemarketing selvaggio, MDC: inaccettabile assedio ai consumatori (Foto Pixabay)

L’immagine che il Movimento Difesa del Cittadino usa per descrivere il telemarketing selvaggio è ormai quella dell’assedio ai consumatori da parte delle società di energia elettrica e gas.

Un “continuo assedio” che ha raggiunto “livelli intollerabili”, dice l’associazione. E l’esempio, ma è solo l’ultimo in ordine di tempo, è la sanzione decisa oggi dal Garante della Privacy verso due gestori di energia multati per il trattamento illecito di dati personali e per aver fatto telefonate senza il consenso degli interessati, anche a utenti iscritti al Registro pubblico delle opposizioni.

Il problema rischia di diventare ancora più esplosivo se si considera la prossima scadenza, ovvero il passaggio al mercato libero dell’energia elettrica del prossimo luglio. Non a caso le associazioni dei consumatori, in Commissione attività produttive alla Camera, hanno presentato un documento congiunto con una serie di richieste fra le quali anche la sospensione da parte del legislatore del teleselling e telemarketing in materia di energia.

 

Liberalizzazione mercato energia, i Consumatori presentano un documento comune (Foto Pixabay)

 

“Assedio ai consumatori, inaccettabile”

«È inaccettabile che i consumatori debbano subire un assedio costante da parte di società di vendita di energia elettrica e gas, che operano in aperta violazione delle normative sulla privacy. Le sanzioni inflitte dal Garante Privacy dimostrano la gravità delle violazioni, ma non sono sufficienti a risolvere il problema alla radice», ha detto Francesco Luongo, avvocato ed esperto del Movimento Difesa del Cittadino, davanti alle recenti sanzioni del Garante della Privacy.

Per Luongo «è indispensabile un intervento urgente da parte del Governo per regolamentare il settore e proteggere i cittadini. In vista della liberalizzazione del mercato elettrico programmata per luglio, è fondamentale sospendere il telemarketing selvaggio come proposto dalle associazioni dei consumatori in Commissione Parlamentare Attività Produttive. Solo così potremo garantire un mercato energetico trasparente e rispettoso dei diritti dei consumatori».

Il Movimento Difesa del Cittadino continuerà a vigilare e a promuovere iniziative a tutela dei diritti dei consumatori, “affinché episodi di telemarketing selvaggio e violazioni della privacy non si ripetano”. Il telemarketing selvaggio, spiega MDC, “ha raggiunto livelli intollerabili, con call center che acquisiscono liste di contatti tramite società terze e agenti, procedendo poi a chiamate illecite”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)