Non si placano le discussione attorno sul caso Volkswagen e le false emissioni. Tra class action, proposte di rimborso e polemiche di ogni tipo, ieri, 31 organizzazioni di consumatori di tutta Europa sono state invitate a raggiungere Bruxelles della Commissaria Vera Jourová per iniziare a lavorare a soluzioni di tutela per i consumatori. Il punto principale della discussione ha riguardato la necessità di arrivare a concordare con la casa automobilistica un trattamento di rimborso equo per tutti i consumatori in tutti i 28 Stati membri.

E’ apparso subito chiaro l’impegno preso dalla commissaria Jourovà che ha dichiarato: “È stato un primo passo importante e questa cooperazione continuerà. Ne discuterò con il gruppo Volkswagen e con le autorità di contrasto. Voglio garantire che i consumatori ricevano un trattamento equo.” L’incontro ha permesso alla Commissione europea di acquisire le informazioni necessarie per valutare se la legislazione dell’UE pertinente è applicata correttamente e alle organizzazioni dei consumatori di scambiarsi informazioni e migliori pratiche per gestire il caso in modo più efficace. 

L’iniziativa si svolge in continuità con gli inviti della Commissaria per il Mercato interno e l’industria, Bieńkowska, ad un risarcimento volontario dei consumatori europei senza necessità di un’azione collettiva.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)