No ai costi di disattivazione illegittimi addebitati dalle compagnie telefoniche: dopo aver raccolto le firme contro questi costi e dopo aver presentato numerosi reclami alle aziende (che non sempre hanno avuto esisto positivo), la Casa del Consumatore passa alla fase 2: annuncia l’avvio di una richiesta di CORECOM cumulativo, che coinvolge 5 Regioni (Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Calabria) per dire definitivamente NO ai costi di disattivazione.
Per chi volesse aderire all’iniziativa è possibile contattare l’Associazione scrivendo a info@casadelconsumatore.it oppure collegandosi al sito www.casadelconsumatore.it
La campagna di raccolta firme contro i costi di disattivazione è stata lanciata dall’Associazione lo scorso dicembre ed è ancora oggi in corso, al fine di richiedere l’introduzione, nella prossima legge sulla concorrenza, il DIVIETO ASSOLUTO per tutti gli operatori telefonici di addebitare ai clienti qualunque somma a qualunque titolo in caso di chiusura del contratto.
 
 


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)