Come annunciato dalle previsioni è arrivata l’ondata di neve sull’Italia, la cosiddetta “big snow”. Già durante il weekend diverse città sia al Nord che al Sud sono state imbiancate e oggi i fiocchi son caduti sin dalle prime ore dell’alba su Torino, Milano, Genova e nella parte Nord di Roma. Tra scuole chiuse e trasporti ridotti, nelle prossime ore si attendono peggioramenti. Alcuni consigli per circolare in sicurezza.
In serata continueranno a insistere nevicate e piogge un po’ in tutta la penisola, forti temporali su Lazio, Campania e Sicilia. A Venezia è attesa per la notte una marea eccezionalmente alta, che potrebbe addirittura superare la quota dei 140 cm. L’intensa perturbazione si sposterà gradualmente verso Sud per allontanarsi definitivamente giovedì.
E’ importante sapere che quando nevica o la strada è gelata, scatta il divieto di circolare in moto o motorino. Lo prevede il nuovo Codice della strada che ha introdotto il divieto di circolazione sui tratti stradali interessati da neve o ghiaccio per moto, motorini e per tutti quei mezzi sui quali è impossibile o difficile montare le catene. Per quanto riguarda le auto, invece, la nuova direttiva del Ministero delle Infrastrutture uniforma il periodo in cui le catene sono obbligatorie: dal 15 novembre al 15 aprile. In casi particolari, però, come le strade di montagna, il periodo in cui vale l’obbligo può essere prolungato. In città, invece, l’arrivo di ghiaccio o neve può dare facoltà al sindaco di interrompere o limitare la circolazione.
Quali tipi di pneumatici sono ammessi in inverno? La direttiva del Ministero delle Infrastrutture chiarisce che le gomme ammesse in inverno non sono solo quelle strettamente invernali, ossia quelle con il simbolo delle “3 montagne”, ma anche quelli sdrucciolevoli per fango e neve, indicati con la scritta M+S (dall’inglese mud and snow). Per quanto riguarda le catene da neve, invece, nessuna novità. Restano ammesse quelle conformi alla norma internazionale Uni 11313, a quella italiana Cuna NC 178-01 e a quella austriaca O-Norm V5117. Sul sito di Altroconsumo è possibile effettuare il test per scegliere le gomme giuste.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)