Il dubbio in effetti era in agguato: la promozione “termina domenica”, ma in televisione lo spot viene ripetuto all’infinito. Si tratta forse di una promozione infinita? E di quale domenica si sta parlando? Altroconsumo ha deciso di segnalare la pubblicità di Poltronesofà all’Autorità Antitrust perché “le promozioni vengono protratte di settimana in settimana senza rispettare i termini comunicati nelle pubblicità precedenti”.
poltronesofàQuindi il consumatore rischia di acquistare un divano spinto dalla possibilità di risparmiare fino al 70%, si sbriga perché la promozione finirà “domenica”, poi scopre che la settimana seguente lo sconto è ancora lo stesso se non apparentemente più vantaggioso. È per questo meccanismo che Altroconsumo ha deciso di segnalare all’Antitrust la pubblicità dell’azienda, considerata pratica scorretta. Spiega l’associazione: “Una promozione che “termina domenica” e che poi, invece, il lunedì successivo è ancora lì a cercare di persuadere nuovi acquirenti. Quindi prosegue sottoforma di sconti fino al 70% e doppi saldi su divani in pronta consegna, con prezzi (apparentemente) stracciati. Se poi, alle promesse di risparmi da capogiro, si aggiungono numeri a caratteri cubitali che indicano il countdown “restano solo 35 ore e 09 minuti” al termine della promozione, il gioco è fatto. Con questo escamotage commerciale, Poltrone e Sofà invade da mesi i principali canali televisivi e radiofonici per promuovere i propri divani”.
L’associazione ha svolto una sorta di monitoraggio sul sito dell’azienda: ad aprile, la promozione “70% su tutta la collezione” era stata pubblicizzata precisando che sarebbe finita domenica, dando per scontato che ci si riferisse alla domenica della settimana in corso. La settimana seguente, invece, il 70% su tutta la collezione era ancora in homepage, ma questa volta con l’indicazione “termina definitivamente domenica 13 aprile”.
“Le promozioni, in questo modo, vengono protratte di settimana in settimana, di mese in mese, senza rispettare i termini comunicati nelle pubblicità precedenti e inducendo in errore”, spiega l’associazione, che ha chiesto l’intervento dell’Autorità Antitrust e annuncia che quest’ultima ha aperto un procedimento. Per l’associazione si tratta di una promozione che viola il Codice del Consumo: questo considera scorretta qualsiasi promozione che, contrariamente al vero, cerca di fare leva sul prodotto che sarà disponibile solo a condizioni particolari e per un periodo di tempo limitato. “Indicazioni di questo tipo, infatti, inducono il consumatore a scelte immediate, nonostante la sua reale necessità, e lo privano del tempo sufficiente per prendere una decisione consapevole”.
Si legge nella segnalazione inviata all’Antitrust: “Da parecchi mesi Poltronesofà pubblicizza continue vendite promozionali sui propri prodotti sottolineando il fatto che queste termineranno entro breve termine, ma dopo la presunta data di scadenza della promozione ne inizia un’altra molto simile o addirittura più vantaggiosa.Tale pratica commerciale è da considerarsi scorretta ai sensi dell’art. 23 comma 1 lett. g del Codice del Consumo che considera scorretto ‘dichiarare, contrariamente al vero, che il prodotto sarà disponibile solo per un periodo molto limitato o che sarà disponibile solo a condizioni particolari per un periodo di tempo molto limitato, in modo da ottenere una decisione immediata e privare i consumatori della possibilità o del tempo sufficiente per prendere una decisione consapevole’”.
Altroconsumo ha chiesto dunque all’Antitrust di inibire la pubblicità descritta e la sua ripetizione e di intervenire cautelativamente per sospenderla in via provvisoria.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

3 thoughts on “PoltroneSofà, promozione infinita. Altroconsumo segnala pubblicità all’Antitrust

  1. Solo “poltrone-sofa”?
    se si analizza tutta la pubblicità se ne trovano a iosa di questi casi, e se poi Altroconsumo va in giro a cercare gli eterni “svuotatutto” ha da alimentare la sua rivista per 10 anni.!!
    ………………………………………………………..

  2. non solo questi spacciano un chiaro prodotto industriale come prodotto Artigianale e Antitrast nonostante segnalazioni dichiara che è irrilevante !!!!

  3. Certo che in giro ci sono un sacco di furbi, però cominciamo da uno e martelliamo poi passiamo ad altri, altrimenti ad aspettare di trovarli prima tutti non becchi mai nessuno.

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: