Troppi disagi, troppi giorni di disservizi, troppe ore passate ad aspettare un treno o un’informazione dettagliata che non arrivavano. Consumatori e pendolari non ci stanno e chiedono al gruppo Ferrovie dello Stato di riconoscere cento euro di rimborso per ogni giorno di disagio subito. In alternativa, promettono di dar vita a una class action per tutelare i diritti dei pendolari.

Assoutenti a nome di Rete Consumatori Italia (di cui fanno parte anche le associazioni Casa del Consumatore e Codici) “chiede a FSI il rimborso agli abbonati di almeno 100 euro al giorno per i danni psicofisici ed economici fatti patire ai viaggiatori da dicembre ad oggi”. Questa la proposta lanciata qualche giorno fa dall’associazione, per la quale se è vero che spetterebbe al Governo valutare l’operato del management che governa le aziende RFI e Trenitalia, è anche vero che i disagi sono stati molti e l’azione spetta anche a pendolari e consumatori.

“Come Associazioni dei Consumatori e come Comitati Pendolari nostro interesse primo è la tutela di tutti i pendolari italiani che dall’11 dicembre ad oggi hanno subito disagi e danni gravissimi grazie al disservizio offerto dal Gruppo FSI durante le giornate caratterizzate da eventi meteorologi normalissimi in inverno come una nevicata o un gelicidio – afferma Assoutenti –In altre sedi saranno giudicati gli operati, le responsabilità civili e penali e in generale i contenuti dei Piani Neve e Ghiaccio e la loro messa in atto. Ma oggi Associazioni dei Consumatori e come Comitati Pendolari chiedono al Gruppo Fsi l’apertura immediata di un tavolo di conciliazione per il rimborso forfettario di almeno 100,00 € per ciascun pendolare per ciascun giorno di disagio e danno patito (psicofisico e patrimoniale) a partire dall’11 dicembre 2017 e fino al termine dell’emergenza meteo in atto”.In alternativa, la promessa è quella di avviare una class action.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Direttrice di Help Consumatori. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, società e ambiente, bambini e infanzia, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Hobby: narrativa contemporanea, cinema, passeggiate al mare.

Parliamone ;-)