Adriano Panzironi

Ancora Panzironi. Perché a volte ritornano. E ritornano perché c’è una televisione disposta a ospitarli. Il personaggio si chiama Adriano Panzironi, è un giornalista ed è noto alle cronache perché ha messo a punto e pubblicizza “Life 120”, un regime alimentare e a base di integratori, da lui stesso commercializzati, che promette di far vivere sino a 120 anni e di curare molte patologie fra cui addirittura l’Alzheimer. Ovviamente senza alcun supporto scientifico. Panzironi, che pure ha collezionato una serie di sanzioni dall’Antitrust all’Agcom, e le denunce dei medici, è stato ospitato domenica scorsa a Live – Non è la D’Urso su Canale 5.

«Da dicembre 2017 seguiamo con attenzione questa vicenda, che consideriamo un gravissimo inganno a danno dei cittadini – denuncia Federconsumatori – È irresponsabile e criminale affermare che si possa guarire da fibromi, diabete e altre malattie solo seguendo un programma alimentare: chi lo sostiene mette in pericolo la salute e la vita di chi si affida al suo metodo».

 

 

Burioni: non è tollerabile

In realtà non è solo Federconsumatori a intervenire. Sul caso Panzironi e sulla sua presenza in televisione sono tornate Le Iene. Su twitter ha espresso la sua indignazione il medico e professore di microbiologia e virologia Roberto Burioni: «Noi ci impegniamo usando il nostro tempo per infornare correttamente le persone su temi medici, fatichiamo per combattere le bugie mortali e poi un canale nazionale come canale 5 dà spazio a Panzironi. Non è tollerabile, è il supplizio di Sisifo. Dobbiamo protestare».

Panzironi ormai ha un curriculum degno di nota. Promette (e non è medico) una dieta miracolosa che sarebbe in grado di curare diabete, psoriasi, gravi malattie e Alzheimer. Va in televisione con i suoi seguaci, vende libri e integratori, a fine giugno scorso a Roma ha organizzato una “convention” tappezzando le strade di cartelloni promozionali. Sembra che i suoi seguaci siano davvero tanti.

Un lungo curriculum…

La storia di Panzironi è tale che è stato sanzionato da Antitrust, Autorità per le comunicazioni e denunciato anche dalla ministra della Salute Giulia Grillo, del passato Governo, che aveva detto “Basta Panzironate”.

A ottobre 2018 il sito Internet Life120.it e la trasmissione televisiva “Il cerca salute” sono stati multati dall’Antitrust, insieme alla società Welcome Time Elevator S.r.l. e a Adriano Panzironi, per 426 mila euro per pubblicità ingannevole sugli integratori alimentari, presentati come idonei a determinare o favorire effetti benefici o curativi anche di gravi malattie, senza alcun fondamento scientifico, e per le modalità non trasparenti di promozione.

A marzo di quest’anno una multa è arrivata dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che ha sanzionato la trasmissione “Il cerca salute” per la diffusione di informazioni pubblicitarie che possono mettere in pericolo la salute di chi ascolta. La motivazione: fa disinformazione nutrizionale ed è basata su un metodo, il famigerato Life 120, che non si basa su alcuna evidenza scientifica e che nega la scienza affermata.

 

 

… ma è ospite dei salotti tv

Nel tempo sono dunque intervenuti l’Ordine dei Medici, l’Ordine dei Giornalisti, il Ministero della Salute, l’Antitrust e l’Agcom.

«Nonostante ciò – denuncia oggi Federconsumatori – non solo il programma di Panzironi continua ad andare in onda, ma quest’ultimo, incurante di chi in diretta tenta di smentirne le menzogne, è ormai divenuto ospite dei salotti televisivi più seguiti, creando bagarre e spettacoli spesso poco edificanti all’unico scopo di fare audience. Riteniamo quindi utile mettere nuovamente in guardia i cittadini nei confronti di chi, senza alcuna competenza scientifica riconosciuta, prometta terapie miracolose per ragioni puramente economiche».

Federconsumatori: rivolgersi ai medici e agli specialisti

L’invito dell’associazione è dunque quello di diffidare di santoni e guru e di rivolgersi sempre a medici e specialisti qualificati. Sembrerebbe un’ovvietà eppure è significativo il fatto che si senta la necessità di ribadirlo, in un’epoca in cui – difficile nasconderlo – c’è una generale diffidenza verso la scienza.

Federconsumatori chiede inoltre un nuovo intervento dell’Antitrust e del Ministero della Salute e invita a denunciare alle forze dell’ordine le false promesse di guarigioni miracolose.

«Vista la diffusione e la rilevanza del fenomeno, sollecitiamo un ulteriore intervento in merito dell’AGCM e del Ministero della Salute, affinché dispongano, oltre alle opportune sanzioni, l’immediata interruzione delle trasmissioni televisive del comportamento elusivo di Panzironi che, cambiando canale e cambiando emittente, continua ad andare in onda – denuncia Federconsumatori – Inoltre è necessario avviare campagne di informazione per mettere in guardia i cittadini da tali abusi e da chi è disposto a lucrare sui loro problemi di salute e sulle loro condizioni di vulnerabilità».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)