5 cose da fare se si ha l’influenza. 5 modi per evitarla e 5 miti da sfatare sul vaccino antiinfluenzale. Ecco le mosse che l’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia contro una malattia che spesso si sottovaluta. Eppure l’influenza stagionale uccide fino a 650.000 persone ogni anno. Senza dimenticare che il 2018 segna il 100 ° anniversario di una delle più catastrofiche crisi della salute pubblica nella storia moderna, la pandemia influenzale del 1918 conosciuta come “influenza spagnola”.

L’influenza può non essere sempre considerata dalla maggior parte delle persone come una grave malattia. I sintomi di mal di testa, naso che cola, tosse e dolore muscolare possono far sì che la gente la confonda con un forte raffreddore. L’Oms ricorda che le vaccinazioni contro l’influenza sono importanti, specialmente per proteggere i bambini piccoli, gli anziani, le donne incinte o le persone che hanno un sistema immunitario vulnerabile.

Le 15 mosse dell’Oms contro l’influenza

5 cose da fare
Coprirsi la bocca quando si tossisce o si starnutisce
Lavarsi le mani regolarmente
Bere molta acqua e riposarsi
Se si ha un sistema immunitario vulnerabile, si potrebbe aver bisogno di antivirali
Non assumere antibiotici. Non funzionano contro l’influenza e i virus

5 modi per evitare l’influenza
Fare il vaccino ogni anno. Anche se si dovesse contrarre la malattia, i sintomi saranno più lievi
Evitare di stare a contatto con persone malate
Evitare di toccarsi occhi, naso e bocca. Sono le parti del corpo da cui accedono i germi
Pulire e disinfettare le superfici di casa se si convive con una persona malata
Lavarsi le mani regolarmente

5 miti da sfatare sul vaccino
L’influenza non è una cosa seria, per questo non ho bisogno del vaccino
Il vaccino antinfluenzale può farmi contrarre la malattia
Il vaccino può portare a seri effetti collaterali
Mi sono fatto il vaccino ma ho contratto comunque l’influenza, quindi

Scrive per noi

Silvia Biasotto
Silvia Biasotto
Sono quello che mangio. E sono anche quello che scrivo, parafrasando Ludwig Feuerbach. Nella mia vita privata e nella mia professione ho sempre amato conoscere, sperimentare e scrivere di cibo. La sicurezza e la qualità alimentare sono le principali tematiche di cui mi occupo ad Help Consumatori oltre che la tutela del cittadino in generale. Una passione che mi accompagna in questa redazione sin dal 2005 quando sono giunta sulla tastiera di HC a seguito del tirocinio del primo Master universitario in tutela dei consumatori presso l’Università Roma Tre. E ovviamente la mia tesi fu sulla Sicurezza dei prodotti!

Parliamone ;-)