Si chiama Malamedicina il libro in cui Fausto De Lalla racconta nove casi di pazienti vittime di errori medici clamorosi: un saggio-inchiesta che affronta il problema malamedicina nelle sue dimensioni cliniche, sociali, sociologiche, alla ricerca delle cause dell’errore medico.
Prendendo spunto da nove casi di malamedicina che ha seguito in qualità di consulente tecnico presso vari tribunali o per privati cittadini in cause civili e penali di malpractice, l’autore affronta l’«errore in medicina» e l’aumento delle cause civili e penali: come evitare che i medici si sentano accerchiati dai mass media e dai cittadini? Come ridare al medico dignità professionale e al paziente fiducia in chi lo cura? Come conciliare tra loro clinica e tecnologia, pietas ed efficienza, limitazione delle risorse e risultato ottimale?
FAUSTO DE LALLA è nato a Pisa e si è laureato in Medicina a Siena. Per motivi di lavoro e di studio si è poi trasferito a Milano. Libero docente in Malattie Infettive e direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Tropicali, e quindi primario ospedaliero a Como e poi a Vicenza, ha sempre svolto attività clinica e di ricerca. Da circa quindici anni si è dedicato allo studio dell’«errore in medicina» ed è consulente tecnico di vari tribunali e/o privati cittadini in cause civili o penali di malpractice. Ha pubblicato oltre duecento articoli scientifici e numerose monografie e libri di testo per medici o studenti.
Edizioni Sonda Pagine 144 – Prezzo 16,00 €

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)