A rischio chiusura il reparto di neuropsichiatria infantile di Roma: negli anni l’organico si è ridotto sempre di più (alcune figure importanti, come gli assistenti sociali, sono addirittura sparite). Eppure in questo reparto si curano bambini e adolescenti con delicate patologie neurologiche (malattie rare, epilessie farmacoresistenti, disabilità motorie), neuroevolutive (disturbi d’apprendimento, autismo, disabilità cognitive), psichiatriche (esordi psicotici in adolescenza, disturbi d’umore e comportamento, isolamento sociale, tentativi di suicidio ed atti di autolesionismo).
“Ogni giorno dobbiamo misurarci sulle emergenze e dal 27 giugno il nostro reparto degenza Neurologico, con 5 giorni di preavviso, è stato trasferito da Via dei Sabelli al Policlinico, in clinica Pediatrica, con la promessa di ritornare a fine agosto alla neuropsichiatria infantile – si legge nella petizione lanciata sulla piattaforma change.org all’indirizzo del Sindaco di Roma Ignazio Marino e del Presidente della Regione Nicola ZingarettiSE LA REGIONE E LE DIREZIONI AZIENDALI NON MANTERRANNO LA PROMESSA DI ASSUNZIONE PER 45 GIORNI NEL PERIODO ESTIVO DI 3 MEDICI COCOCO, fatta un mese fa per garantire la continuità assistenziale nel reparto per esordi psicotici, DAL 15/7 DOVRANNO CHIUDERE L’AMBULATORIO GENERALE, I 3 SPECIALISTICI, 3 DIURNI E IL CENTRO PRELIEVI DELLA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE, perché con 8 medici lavoriamo in modo improprio ed i nostri pazienti rischiano risposte e cure insufficienti e tardive. Se poi a settembre NON CI VERRANNO RIDATE le postazioni dei lavoratori esternalizzati (4 infermieri e 2 ausiliari), assegnati ad altri reparti del Policlinico dopo il trasferimento del reparto Neurologico Pediatrico, TUTTI I SERVIZI ED I 2 REPARTI DELLA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE DI VIA DEI SABELLI RESTERANNO CHIUSI.
 


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

1 thought on “Sanità, petizione online per salvare la Neuropsichiatria infantile di Roma

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: