La principale indicazione che arriva per fronteggiare il virus Zika è una: le donne incinte evitino di recarsi nei paesi a rischio. Non è dunque un caso la mossa annunciata da Alitalia, che offrirà alle donne in gravidanza e ai loro accompagnatori il cambio volo o il rimborso per i biglietti che avevano acquistato verso le aree a rischio.
“Alitalia offre alle donne in stato di gravidanza e ai loro accompagnatori in possesso di biglietto verso le destinazioni affette dallo Zika virus – Brasile e altri paesi dell’America Latina e dei Caraibi – l’opportunità di cambiare senza alcuna penale le date del viaggio o di ricevere il rimborso totale”, informa una nota della compagna aerea. Nel dettaglio, i clienti con biglietti emessi prima del 1 febbraio 2016 dovranno fornire alla Compagnia un certificato medico dove è specificato il rischio di infezione da Zika virus. I cambi di prenotazione e le richieste di rimborso dovranno essere effettuate entro il 29 febbraio 2016, data che in futuro potrebbe anche essere estesa. Per maggiori informazioni chiamare c’è il Customer Center di Alitalia, dall’Italia al numero 89.20.10 e dall’estero al +39  06 65649.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)