Tutti i benefici di una postura corretta a tavola (fonte foto: pixabay)

Quante volte, quando eravamo più piccoli, ci siamo sentiti dire di stare composti a tavola? Sbuffando e accondiscendendo, spesso pensavamo che fosse soltanto una questione di galateo e buone maniere, ma in verità non è così. La postura a tavola, infatti, è molto importante anche per il benessere dell’organismo e per prevenire il mal di schiena, sia nelle ore successive al pasto, durante la digestione, sia sul lungo termine.

Mantenere una postura corretta

In primo luogo, una postura scorretta a tavola tende a comprimere il diaframma, rendendo più difficoltosa la respirazione. Respirare bene e liberamente, infatti, è molto importante durante il pasto, dato che permette una corretta deglutizione degli alimenti, scongiurando il rischio che alcuni frammenti di cibo vadano di traverso. Nei bambini, quest’ultima evenienza potrebbe risultare anche pericolosa, ma fortunatamente una postura corretta è in grado di scongiurare questi rischi.

La postura influisce anche sulla digestione

Una postura scorretta, tuttavia, influisce non soltanto sui polmoni, e quindi sulla respirazione, ma anche su alcuni dei principali organi dell’apparato digerente, come l’esofago e lo stomaco. L’esofago, infatti, è il canale che consente di trasportare il bolo alimentare (il cibo che mastichiamo nella bocca) fino allo stomaco. Affinché possa svolgere il suo compito efficacemente, è importante che la schiena rimanga ben dritta e composta, così da favorire una corretta discesa del cibo verso lo stomaco.

Anche quest’ultimo organo può essere influenzato da una postura scomposta. Lo stomaco, infatti, se compresso in maniera anomala, potrebbe avere delle difficoltà nel processo digestivo, non riuscendo a processare correttamente gli alimenti ingeriti. Tutto ciò potrebbe portare a sviluppare dei piccoli fastidi, come l’accumulo di aria, leggeri crampi e dolori alla pancia. Mantenere una postura corretta durante l’alimentazione, invece, vi permetterà di favorire una digestione rapida, sana e assolutamente regolare.

I benefici a lungo termine

Oltre ai benefici di una buona digestione, è importante ricordare come una corretta postura a tavola sia anche uno dei primi accorgimenti per prevenire il mal di schiena. La posizione che teniamo abitualmente quando siamo seduti, infatti, influisce direttamente sull’apparato scheletrico e sulle sue funzionalità. Sul lungo termine, una postura scorretta potrebbe causare non soltanto dolori alla schiena, ma anche malformazioni come ipercifosi e iperlordosi: eccessivi inarcamenti della spina dorsale a livello cervicale e a livello lombare.

La cattiva postura tende a creare tensione sulla spina dorsale, affaticandola e contorcendola. Questo, a lungo termine, potrebbe portare a sviluppare anche episodi di cefalea e mal di testa. Al contrario, mantenere una postura corretta, soprattutto quando si è seduti a tavola, costituisce un’arma estremamente efficace per prevenire questi e altri tipi di disturbi, che se ignorati a lungo potrebbero diventare estremamente fastidiosi.

Sicuramente, il vostro medico di base o il vostro fisioterapista di fiducia sarà capace di consigliarvi come mantenere una corretta postura a tavola, così da evitare tutti i possibili disturbi in cui potreste incorrere. In caso si verifichino dolori e fastidi particolarmente intensi, sarà possibile anche ricorrere a delle soluzioni farmacologiche, come antidolorifici o cerotti medicati.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)