Ogni anno le malattie cardiocircolatorie portano alla morte 17,3 milioni di persone che, secondo alcune stime, diventeranno 23 milioni entro il 2030 diventando la prima causa di decesso al mondo. Per puntare l’attenzione su questo pericoloso trend, oggi si celebra i World Heart Day, la giornata mondiale dedicata al cuore e alla salute cardiovascolare. #poweryourlife è lo slogan scelto quest’anno dalla Word Heart Federation che riunisce 200 organizzazioni nazionali e ha organizzato l’evento.

Nel nostro Paese “le malattie cardiovascolari rappresentano ancora la principale causa di morte, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi” (dati ISS). In particolare, “la cardiopatia ischemica è la prima causa di morte in Italia, rendendo conto del 28% di tutte le morti”. Chi sopravvive a un attacco cardiaco, inoltre, diventa un malato cronico che necessita di farmaci a vita. “La prevalenza di italiani affetti da invalidità cardiovascolare”, specifica l’Iss, “è pari al 4,4 per mille”.

Obiettivo della giornata mondiale delle malattie del cuore è quello di sfatare alcuni miti, ma soprattutto puntare l’attenzione sulle corrette abitudini da seguire per ridurre i rischi.

Diverse le iniziative previste anche in molte città Italiane. A Roma, ad esempio, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 i rappresentanti e i pazienti dell’Associazione accoglieranno in Piazza Montecitorio i cittadini in un punto informativo. I cittadini, inoltre, avranno a disposizione dei tablet per utilizzare la app “Keep it pumping” che consente di registrare l’audio del proprio battito cardiaco e pubblicarlo a sostegno della Campagna sviluppata a livello globale e diffusa attraverso i principali social network. Oltre a piazza Montecitorio, il materiale informativo sarà distribuito al mercato di Campo de’ Fiori, Testaccio, Trionfale (via Andrea Doria), Garbatella (via Passino), Prati (Piazza Alessandria) e Ponte Milvio.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)