Nell’ambito del dibattito che ha accompagnato nei mesi scorsi il percorso che ha portato oggi all’approvazione della legge sulla class action da parte del Senato, è intervenuto anche il Consiglio Nazionale dei Consumatori ed Utenti. Il CNCU, nel testo del parere sottoposto all’attenzione del Ministero per lo Sviluppo Economico- Direzione generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica- Divisione XI – Politiche e normativa per i consumatori (che riportiamo in allegato- Parere CNCU), aveva sottolineato alcune perplessità riguardo alla formulazione della legge stessa.

“Pur prendendo atto favorevolmente dei significativi miglioramenti all’attuale disciplina che vengono apportati dalle nuove disposizioni in tema di azione di classe”, si legge nel documento, “si rileva però sotto diversi aspetti come alcune modifiche appaiano segnare un grave arretramento dell’attuale disciplina”.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)