Stanchi di andare a lavoro in macchina o motorino, spendendo cifre da capogiro in benzina? Nasce il primo gruppo d’acquisto per tutti quelli che vogliono lasciare a casa auto e motorino per recarsi a scuola o al lavoro in bici elettrica. Si chiama GAME (Gruppo di Acquisto Mobilità Elettrica) ed è organizzato da Legambiente in collaborazione con VeloLove e www.viviconstile.org. Il GAME, in Italia, è il primo gruppo di acquisto di bici a pedalata assistita, promosso da più città sul territorio nazionale, con la formula prodotto+servizio. 
Il progetto è diretto soprattutto a chi va al lavoro o a scuola compiendo tragitti entro i 10 km ogni giorno e in maniera ripetitiva. I pendolari, insomma, sono la principale categoria che beneficerebbe della bici elettrica, sia in termini di risparmio economico che di salute. La possibilità di andare in bici almeno un paio di giorni a settimana, in media, farebbe risparmiare loro circa 2/300 euro all’anno per quanto riguarda la benzina e le spese di mantenimento dell’automobile. Rispetto all’utilizzo giornaliero di uno scooter, il risparmio è ancora più significativo: considerando una media di 10 km al giorno per un totale di 2200 km annuali, un’e-bike farebbe risparmiare circa 550 euro l’anno. Senza contare il miglioramento della forma fisica e il conseguente risparmio sull’iscrizione in palestra!
L’uso quotidiano della bici contribuirebbe a tenere sotto controllo anche l’inquinamento, con riduzioni ben evidenti: si calcola che una bici che mediamente copre una distanza di 2400 km ogni anno, emetta 5g di CO2/km per essere prodotta e mantenuta. Se tutta la popolazione europea utilizzasse la bicicletta per i propri spostamenti quotidiani, avremmo un taglio di emissioni compreso tra 62 e 139 tonnellate, cioè tra il 5 e il 12% dell’obiettivo Ue 2020.
Legambiente ha inviato alle aziende italiane produttrici un bando per trovare l’offerta tecnicamente più valida ed economicamente più vantaggiosa per due tipi di prodotti, tra loro alternativi: una ruota che trasforma in poche mosse la bici “convenzionale” in una a pedalata assistita, oppure una bici a pedalata assistita completa di tutto. In questo modo, i cittadini aderenti possono decidere cosa sia meglio per loro.
L’obiettivo in termini di sconto sarebbe quello di ottenere una riduzione tra il 10% e il 20% rispetto al prezzo di listino, con un ulteriore vantaggio per i residenti di Bologna: questi, infatti, potranno accedere ad un servizio di assistenza della durata di un anno, presso un rivenditore cittadino convenzionato.
Il G.A.M.E è, infine, anche un innovativo esperimento di partecipazione: seppure selezionate sulla base di un capitolato tecnico molto selettivo, le bici ed i modelli proposti verranno vagliati da una giuria composta dai tecnici delle associazioni proponenti e dai cittadini aderenti, i quali avranno la parola finale sulla scelta dell’azienda e del prodotto che diverranno partner ufficiali di GAME.
Tutto il processo di scelta si concluderà entro metà luglio e il gruppo rimarrà aperto per sei mesi alle adesioni dei cittadini. Per  iscriversi basta compilare il form di registrazione ai gruppi di acquisto, specificando nello spazio dedicato alle NOTE, la o le preferenze per le tecnologie proposte: bici elettrica o kit ruota elettrica! L’iscrizione è gratuita ed assolutamente non impegnativa. Si potrà valutare in seguito alla proposta, se procedere con l’acquisto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)