Caso diamanti da investimento: Confconsumatori ha inviato finora lettere di richiesta danni per circa 6 milioni di euro. Continuano ad aumentare, denuncia Confconsumatori, i risparmiatori che si sono rivolti agli sportelli dell’associazione chiedendo aiuto e sostegno a fronte degli investimenti in diamanti. Si tratta di risparmiatori danneggiati dal caso dei diamanti da investimento venduti da società e banche con quelle che l’Antitrust ha definito “informazioni ingannevoli e omissive” nelle modalità di offerta del prodotto.

Lo scorso ottobre l’Antitrust ha contestato alle società che proponevano l’investimento informazioni ingannevoli su quotazioni di mercato, loro andamento e prospettive di liquidità, mentre gli istituti bancari sono stati chiamati in causa in quanto proponevano l’investimento come bene rifugio e davano credibilità al materiale promozionale delle due società. Confconsumatori, che sta assistendo decine di risparmiatori, ha inviato complessivamente lettere di richiesta danni per circa 6 milioni e di euro e si dichiara pronta ad azioni giudiziarie.

“La maggior parte delle persone – dice Confconsumatori – sono pensionati e famiglie che non hanno esperienza in materia di investimento finanziario o anche solo mobiliare e che volevano solo diversificare il risparmio garantendosi il capitale; certamente non erano in grado di comprendere il rischio del loro investimento che poteva comportare, come ha comportato, l’impossibilità di cedere le pietre ed addirittura perdere tutti i loro risparmi”. L’associazione ha invitato tutta la propria struttura territoriale ad “attivarsi per avviare le azioni giudiziarie occorrenti, da valutare caso per caso, possibilmente attraverso azioni giudiziarie cumulative al fine di contenere gli esborsi per i propri associati”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)