Carrefour ha ritirato dal mercato il formaggio “Roquefort Carrefour” in confezioni da 100 gr con data di scadenza 19/04/2014. La decisione è stata presa a seguito della nota diffusa dal Ministero della Salute con la quale si informava che la  Commissione europea attraverso il punto di contatto RASFF aveva segnalato il riscontro di elevato contenuto  di Eschericha coli ceppo STEC altamente patogeno. La ditta di produzione è  Prolaidis stabilimento n FR 59 343 030 CE.
Il Ministero ha, altresì, avvisato i consumatori che avessero acquistato il prodotto a non consumarlo e contattare i Carabinieri NAS  o la ASL competente per territorio.
Le autorità francesi hanno comunicato che la ditta ha ritirato dal mercato anche i seguenti lotti prodotti dalla medesima materia prima del lotto oggetto della notifica di allerta:
DM 0592 da consumare entro il  15/04/2014
DN 0592 da consumare entro il : 16/04/2014
DR 0591 da consumare entro il:19/04/2014
DS 0591 da consumare entro il : 20/04/2014
DV 0591  da consumare entro il : 20/04/2014
DX 0591  da consumare entro il : 30/04/2014.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)