Sarà trasmesso in streaming l’incontro tra il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, e i componenti della Conferenza dei presidenti dell’Eurocamera che si terrà domani a Bruxelles al Parlamento europeo. Lo ha annunciato in un tweet il presidente del Pe Antonio Tajani. “Ho parlato personalmente con il Ceo di Facebook, Zuckerberg, della possibilità” di trasmettere in “webstreaming l’incontro con lui”. “Sono lieto di annunciare che ha accettato questa nuova richiesta”, precisa il tweet. “Grandi notizie per i cittadini dell’Ue. Lo ringrazio per il rispetto mostrato nei confronti del Pe. L’incontro domani dalle 18:15 alle 19:30″, conclude Tajani.

Al centro dell’incontro l’utilizzo dei dati degli utenti del social network alla luce dello scandalo Cambridge Analytica.

Lo scorso 16 maggio, la Conferenza dei Presidenti ha concordato che Mark Zuckerberg dovesse venire a chiarire le questioni legate all’uso dei dati personali in un incontro con i rappresentanti del Parlamento europeo.

Il fondatore e CEO di Facebook sarà quindi a Bruxelles  per discutere con i Presidenti dei gruppi politici del Parlamento e il Presidente e il Relatore della Commissione per le Libertà civili, giustizia e affari interni (LIBE).

I nostri cittadini meritano una completa e dettagliata spiegazione. Apprezzo che Mark Zuckerberg abbia deciso di presentarsi di persona davanti ai rappresentanti di 500 milioni di europei. È un passo nella giusta direzione per ristabilire la fiducia”, aveva commentato Tajani le scorse settimane.

La priorità del Parlamento è garantire il corretto funzionamento del mercato digitale, con un’elevata protezione dei dati personali, regole efficaci sui diritti d’autore e la tutela dei diritti dei consumatori. “I giganti del web devono essere responsabili per i contenuti che pubblicano, incluse le notizie palesemente false e i contenuti illeciti. La libertà deve sempre essere accompagnata dalla responsabilità”.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)