Nel 2016, il Prodotto Interno lordo dell’Italia crescerà dell’1,1% in termini reali, un +0,8% di aumento rispetto al 2015. A trainare la rispesa, secondo le stime diffuse dall’Istituto Nazionale di Statistica, sarebbe la crescita della domanda interna: al netto delle scorte, infatti, i consumi si prevedono in aumento dell’1,3%. In conseguenza di questo, la spesa delle famiglie in termini reali è stimata in aumento dell’1,4%.
A sostenerla, l’incremento del reddito disponibile e dal miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro. Il consolidamento dei progressi sul fronte occupazionale (+0,8% in termini di unità di lavoro) è previsto accompagnarsi ad una riduzione del tasso di disoccupazione, che è stimato attestarsi all’11,3% (dall’11,9% dello scorso anno).
Le prospettive di miglioramento annunciate tuttavia dipendono in parte dall’andamento del commercio internazionale e dal riaprirsi di tensioni sui mercati finanziari: la domanda estera netta e la variazione delle scorte fornirebbero un contributo negativo pari a un decimo di punto percentuale ciascuna.
“Una visione decisamente ottimistica, che travalica a nostro parere le più rosee previsioni”, commentano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef. La domanda interna, infatti, risente da tempo di una grave crisi: basti pensare che nel triennio 2012-2013-2014 ha subito una contrazione del -10,7%, pari ad una diminuzione complessiva della spesa delle famiglie di circa 78 miliardi di Euro. Una crisi talmente profonda, dalla quale in assenza di interventi concreti è difficile uscire.
Ancora oggi i consumi interni stentano a ripartire, confermando tutta l’incertezza e l’instabilità di una ripresa che sembra ancora troppo lontana. “Non vediamo grandi segnali di ripresa. Quei timidi cenni rilevati finora non sono certo sufficienti a far ripartire l’economia”, aggiungono le associazioni. “Per questo non riusciamo ad essere ottimisti come lo è l’Istat sulle prospettive economiche del nostro Paese. Vorremmo che il Governo agisse seriamente in tal senso, per dare nuovo impulso alla crescita e dare vere prospettive di sviluppo alla nostra economia”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)