Un terzo di tutti gli e-consumer italiani considera il prezzo il fattore più importante in vista dello shopping natalizio, ma una maggioranza preferisce le piattaforme di recensioni ai comparatori di prezzo quando si tratta di prendere una decisione d’acquisto. Trustpilot, una delle principali piattaforme di recensioni al mondo con più di 50 milioni di recensioni di circa 245.000 aziende, nel corso di ottobre ha intervistato oltre 1.200 e-consumer italiani attraverso il proprio portale in merito alle loro preferenze di acquisto in vista del periodo natalizio.

Il sondaggio, in cui i partecipanti hanno potuto selezionare più di una risposta, ha mostrato come il 31% degli intervistati ritenga il prezzo uno dei fattori più importanti quando si tratta di acquisti fatti in vista delle festività. I tempi di spedizione/consegna sono al secondo posto, con il 26% delle preferenze, seguiti dal servizio clienti (20%), dalla disponibilità dei prodotti (13%) e dalle politiche di restituzione flessibili (10%).

Relativamente agli strumenti che aiutano gli e-consumer a prendere le proprie decisioni d’acquisto in vista della “Holiday Season”, un terzo degli intervistati risponde di fare riferimento alle piattaforme di recensioni (32%), che si posizionano un gradino al di sopra dei comparatori di prezzi (24%). Seguono nell’elenco le raccomandazioni personali da parte di familiari o amici (21%), il che suggerisce come la reputazione online di un’azienda svolga un ruolo importante nelle decisioni di acquisto, ed infine i social media (che si attestano al 9%).

“Per molti anni, il prezzo è stato fondamentale per convincere i consumatori ad acquistare. Chiudere un buon affare è ancora importante ovviamente, ma il nostro sondaggio mostra come gli e-consumer italiani siano alla ricerca di brand di fiducia più che del prezzo più basso in quanto desiderano la migliore esperienza possibile e non solo ciò che potrebbe sembrare un affare ma che finisce per rivelarsi una delusione. Le aziende che vogliono avere un vantaggio raccolgono il feedback dei consumatori in modo aperto e trasparente per far crescere la fiducia nel brand“, ha commentato Claudio Ciccarelli, Country Manager di Trustpilot per l’Italia.

Precedenti indagini supportano i risultati del nuovo sondaggio di Trustpilot: secondo il Pew Research Center, infatti, la metà degli adulti controlla regolarmente le recensioni online prima di effettuare una decisione d’acquisto. ReportLinker riporta, inoltre, che il 78% delle persone che leggono le recensioni online pensa che siano affidabili.

 

Notizia pubblicata il 07/12/2018 ore 09.00

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)