Natale 2023, Federconsumatori: prezzi in aumento per cibo, addobbi e regali (Foto Pixabay)

Prodotti alimentari, addobbi natalizi, giocattoli e articoli da regalo di diverso tipo: nulla si sottrae a una variegata sfilza di rincari che porteranno i consumi di Natale ad un aumento medio dei prezzi di circa il 10%. Certamente è una media ma ognuno potrà trovare, nella lista di voci selezionate da Federconsumatori, qualcuna particolarmente interessante – che sia il prezzo medio di pandori e panettoni, di un libro, di una macchina per caffè o di un regalo hi-tech. Con l’avvicinarsi delle feste, l’Osservatorio nazionale Federconsumatori ha aggiornato infatti il monitoraggio dei costi dei prodotti tipici di questa festa: dai regali agli addobbi, dagli alberi di Natale alle pietanze più tradizionali (Qui il link alle tabelle).

 

Federconsumatori costi Natale 2023 alimentari

 

Natale 2023 fra prezzi in aumento e irrinunciabili regali

Dall’indagine, afferma l’associazione, emerge un aumento medio dei prezzi del 10,2% rispetto al 2022. A registrare i rincari più elevati sono gli addobbi natalizi (+19%), i regali di ultima generazione (+14%) e i prodotti alimentari (+12%).

Secondo le prime stime dell’associazione, la spesa media a persona, tra chi effettuerà acquisti e regali, sarà di 169 euro (dato pressoché invariato rispetto allo scorso anno). Circa il 68% di chi ha effettuato acquisti in occasione del Black Friday lo ha fatto anticipando lo shopping natalizio e approfittando degli sconti, specialmente per i regali più costosi. Canale preferenziale per acquistare i regali è l’e-commerce, privilegiato dal 72% degli acquirenti più giovani, seguito dai negozi della propria città.

È interessante notare, però, che rispetto al 2022 la percentuale di cittadini che non farà alcun regalo cresce al +7,2%.

“Le parole d’ordine per i regali 2023 sono la sostenibilità e l’utilità – spiega Federconsumatori – Risultano molto gettonati i regali food: miele, vini, formaggi, prodotti tipici e creazioni culinarie home made (marmellate, biscotti, liquori aromatizzati, ecc.), ma anche corsi di cucina, percorsi degustazione e kit per cene all’altezza di ristoranti stellati. Questo tipo di doni conoscerà una crescita del +9% rispetto al 2022, anno in cui erano già in forte aumento. Per i regali nel settore alimentare si privilegeranno gli acquisti presso negozi di vicinato o punti vendita che commercializzano prodotti tipici e a km0”.

 

Federconsumatori costi Natale 2023 giocattoli

 

Natale uguale giocattoli

Ai regali di Natale certo non si rinuncia, specialmente quelli destinati ai bambini.  I giocattoli? La voce principale delle spese natalizie segnano prezzi considerevoli.

Per una bicicletta servono quest’anno, in media, 199 euro (più 2% rispetto allo scorso anno). Per il monopattino bisogna mettere in conto una spesa di circa 76 euro, in aumento del 17% rispetto al 2022. Per una bambola servono ormai 45 euro e per un bambolotto 65 euro (con rincari rispettivamente del 9 e del 10%). La pista di automobiline costa in media 70 euro (più 8%) mentre per le costruzioni servono 53 euro (più 6%).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)