Preoccupati per la corsa agli ultimi regali e allo shopping online? Al bando la fretta, alla larga dall’acquisto compulsivo e impulsivo: meglio darsi un budget, seguire se possibile una lista delle spese (anche per i regali), confrontare fra più negozi e online, non cedere alla tentazione di comprare prodotti contraffatti perché sembrano più economici. Sembrano, appunto: il risparmio sulla sicurezza non è mai una buona idea. In vista dei “giorni caldi” per gli acquisti di Natale, da Federconsumatori arrivano una serie di consigli per risparmiare e al tempo stesso tutelarsi. 

Punto primo: stabilire un budget di quanto si vuole spendere per i regali. Sarà utile preparare una vera e propria lista, per avere un quadro completo di quello che si vuole acquistare senza lasciarsi tentare da oggetti superflui. Punto secondo: confrontare fra più punti vendita e sui negozi online, perché alla ricerca del prezzo più conveniente si può arrivare a un risparmio a volte superiore anche al 15-20%. Terza indicazione di Federconsumatori: “Anche in tempi di crisi, nonostante le difficoltà, fate sempre attenzione a diffidare dei prodotti contraffatti: meglio un regalo in meno che risparmiare sulla sicurezza e qualità del prodotto! Controllate sempre che sulla scatola dei giocattoli o dei prodotti che acquistate sia presente il marchio CE (Comunità Europea), i dati del fabbricante o del distributore e che all’interno ci siano le istruzioni per l’uso”. Facciamo poi un regalo all’ambiente, dice l’associazione, con un uso saggio delle catene luminose e degli addobbi, da non tenere sempre accesi.

L’ Osservatorio Nazionale Federconsumatori stima poi che il 62% delle famiglie effettuerà almeno un acquisto online. Come evitare inconvenienti e limitare il rischio di truffe informatiche? “Prima di effettuare l’acquisto, – ricorda Federconsumatori – è opportuno controllare che sul sito siano presenti partiva Iva, recapito telefonico e indirizzo fisico dell’azienda a cui il portale fa riferimento e verificare la presenza del simbolo del lucchetto chiuso in fondo alla pagina o dell’“https” nella barra degli indirizzi, a conferma del fatto che i dati siano criptati e non condivisi. In merito agli acquisti on line è bene conservare sempre il modulo di reso, valido per i 14 giorni successivi, per richiedere la sostituzione in caso il prodotto non presentasse le caratteristiche richieste al momento dell’acquisto”.

 

Notizia pubblicata il 20/12/2018 ore 17.25

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)