Premiate oggi a Parigi le aziende vincitrici dei Premi Benessere Animale 2018, riconoscimenti simbolici che CIWF conferisce ogni anno alle aziende virtuose. Per l’Italia vincono Lidl e Sabbatani entrambe insignite del Premio Good Egg, il primo per essere stato il primo supermercato in Italia a impegnarsi a eliminare le gabbie sia dall’assortimento di uova in guscio sia dagli ingredienti usati nei propri prodotti; il secondo per l’impegno a eliminare le gabbie dalla propria filiera produttiva.

Il vento del cambiamento continua a soffiare tra le aziende alimentari a livello globale, che riconoscono sempre più la necessità di migliorare pratiche e politiche in tema di benessere animale. La tendenza “cage free” si afferma sempre di più, spinta dalle richieste dei consumatori e degli investitori, oltre che dalle dinamiche di mercato, e pone le basi per un movimento globale che potrebbe mettere fine all’utilizzo di gabbie negli allevamenti.

Se il settore avicolo produce risultati di successo, latita, invece, il settore cunicolo italiano, a differenza della Francia dove cresce di anno in anno il numero di aziende che si impegna ad abbandonare le gabbie per l’allevamento dei conigli. Dei quattro vincitori di una Menzione d’Onore Good Rabbit di quest’anno, tre sono infatti aziende francesi (Danone ELN, Elior ed Eleveurs Responsables) e una belga (Sodexo).

“E’ estremamente incoraggiante vedere crescere il numero di aziende che considerano il benessere animale una parte integrante delle proprie politiche”, dichiara Elisa Bianco, responsabile del Settore Alimentare di CIWF in Italia. “I nostri Premi rappresentano molto spesso il riconoscimento di un impegno pluriennale e siamo entusiasti di potere celebrare progetti così importanti”.

“La filiera delle galline sta dimostrando, anche in Italia, che l’allevamento in gabbia rappresenta una pratica non adatta a rispondere alle richieste del mercato e dei consumatori e speriamo, come sta accadendo in altri Paesi, che anche le altre filiere possano trarre ispirazione per non investire in sistemi in gabbia che molto presto rischieranno di dimostrarsi inadeguati”.

A livello internazionale, i vincitori dei Premi 2018 dimostrano che l’interesse per il benessere animale è un tema trasversale che interessa ormai tutti i settori: 5 le aziende premiate nel settore della ristorazione, 6 le catene di supermercati, 19 le aziende del settore della produzione e della trasformazione e 29 le aziende cinesi.

Tra gli altri Premi consegnati, una menzione particolare va al vincitore del Premio Innovazione 2018, attribuito all’azienda tedesca Seleggt che ha sviluppato un sistema di identificazione del sesso dell’uovo prima della schiusa, fornendo una soluzione pratica all’abbattimento sistematico dei pulcini maschi nella filiera delle uova.

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)