A febbraio le richieste di prestiti delle famiglie vanno a doppia velocità: aumentano molto le richieste di prestiti personali, che segnano più 9,6%, mentre rallenta la richiesta di prestiti finalizzati che registrano una flessione del 2,2%. È invece record assoluto per l’importo medio dei prestiti chiesti dalle famiglie, che si attesta a 9.935 euro, il valore più alto da quando sono iniziate le rilevazioni mensili. Questo l’aggiornamento diffuso dal Barometro Crif sulle richieste di prestiti delle famiglie italiane a febbraio 2018.

Nel mese di febbraio il numero di interrogazioni registrate sul Sistema di Informazioni Creditizie di Crif relativamente alle richieste di prestiti da parte degli italiani (nell’aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto segnare un +3,3% nel confronto con lo stesso mese del 2017. Entrando nel dettaglio, sono stati i prestiti personali ad aver trainato la crescita dell’intero comparto grazie ad un aumento del 9,6%. La componente dei prestiti finalizzati ha invece mostrato un trend opposto con una flessione del 2,2%, in parte dovuta, spiegano da Crif, al rallentamento delle richieste di finanziamenti per l’acquisto di auto e di quelle relative a beni e servizi di importo più contenuto. I

l mese di febbraio segna il record assoluto relativamente all’importo medio dei prestiti richiesti dalle famiglie, che nell’aggregato di prestiti personali e finalizzati si attesta a 9.935 euro, con un aumento del 6,1% rispetto allo stesso mese del 2017. Per quanto riguarda i prestiti finalizzati, a febbraio l’importo medio richiesto è stato pari a 6.649 euro (+5,8% rispetto a febbraio 2017). Anche i prestiti personali registrano un aumento dell’importo medio richiesto (+3,0%), che si attesta a 13.588 euro.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)