Regali sotto l’albero, le tendenze di Natale 2022 (fonte immagine Pixabay)

Fra crisi economica e inflazione spuntano i regali sotto l’albero nel Natale 2022. Oltre il 27% degli italiani dichiara che non farà regali per risparmiare, per l’aumento dei prezzi, perché non ce la fa. Tre italiani su quattro faranno regali di Natale, con un budget che per il 64% sarà compreso fra 100 e 300 euro mentre un terzo spenderà meno di 100 euro.

Regali sotto l’albero, le tendenze di Natale 2022

L’indagine di Natale di Confcommercio in collaborazione con Format Research evidenzia le tendenze dei regali sotto l’albero di questo Natale, che arriva in un momento particolare di inflazione, crisi economica ed energetica. Se negli anni passati ha pesato il condizionamento del Covid, quest’anno l’eccezionalità sta nell’andamento dei prezzi, che certo condizionano gli acquisti.

Secondo Confcommercio, dunque, quest’anno  tre italiani su quattro faranno i regali di Natale, ma c’è un 27,3% che non farà acquisti principalmente per risparmiare, per il peggioramento della propria condizione economica o per l’aumento dei prezzi a causa dell’inflazione.

 

Confcommercio 2022 infografica regali di Natale

 

I regali più gettonati

In cima alla lista dei regali più diffusi si confermano i prodotti enogastronomici (70%), seguiti da giocattoli (49%), libri ed ebook (48%) anche se tutte e tre le voci sono in calo rispetto allo scorso anno; seguono abbigliamento (47%), prodotti per la cura della persona (41%) che invece segnano un aumento rispetto al 2021. Fra i regali che registrano l’incremento maggiore rispetto all’anno scorso si segnalano i prodotti per animali (+8,4%).

 

Confcommercio Natale 2022 i prodotti regalati

 

Regali, budget e canali di acquisto

Per il 97% degli italiani il budget di spesa rispetterà un tetto massimo di 300 euro – con il 33,2% che spenderà meno di 100 euro e il 64% fra 100 e 300 euro.

Fra chi percepisce la tredicesima, quasi un terzo la userà per affrontare spese per la casa e la famiglia, il 24% la metterà da parte, il 19,2% la userà per pagare tasse e bollette e solo il 14,5% la utilizzerà per acquistare i regali di Natale.

I canali di acquisto dei regali vedono al primo posto Internet con il 64,6% delle preferenze, seguita dalle catene della distribuzione organizzata e dai negozi di vicinato, in “rimonta” rispetto al 2021 con il 45% delle preferenze.

Per chi sceglierà di acquistare online i regali, si confermano in cima alla lista anche quest’anno carte regalo (77,8%) e abbonamenti streaming (76,4%).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)