Nell’ultimo decennio le tariffe sono aumentate mediamente del +32,7% a fronte di un inflazione nel medesimo periodo del 15,1 %. A dirlo è Federconsumatori nel suo annuale aggiornamento dell’andamento delle tariffe. L’associazione evidenzia come il costo dei servizi essenziali incida sempre di più sul bilancio delle famiglie italiane, a discapito di altre spese importanti come i consumi: “un peso sempre maggiore che, secondo le nostre elaborazioni su dati Istat, è aumentato del +38% rispetto 20 anni fa”. La crescita più marcata nel decennio 2006-2016 è stata quella delle tariffe dell’acqua +88,2%, dei rifiuti +52,8%, dei pedaggi autostradali e dei parcheggi +42,6%, dei trasporti ferroviari +48,3 %, dei servizi postali +40,9%, dei trasporti urbani +29,7%, dei taxi +26,6%, dell’energia elettrica +18%. Unico dato in controtendenza, che segna una diminuzione del -16%, è quello relativo alla telefonia (fissa e mobile).

Analizzando l’andamento delle tariffe in due periodi distinti, pre e post crisi, si evidenzia che nonostante il calo del potere d’acquisto delle famiglie, alcune tariffe (acqua, pedaggi e parcheggi, trasporti urbani e ferroviari e servizi postali) sono aumentate in maniera più pesante rispetto alla fase pre-crisi, contribuendo così al grave impoverimento delle famiglie.

Secondo Federconsumatori, l’aumento dei costi relativi a tali servizi può essere considerato tra le cause che hanno portato ad un grave aumento della morosità e delle richieste di sospensione delle forniture: 11,264 miliardi di euro nel 2014 è il credito che vantano le società di recupero credito per le bollette energetiche, acqua e telefonia. “Tassi di morosità che si attestano a 24 mesi al 4,5% delle utenze per le bollette dell’acqua, al 2,6% per le bollette del gas ed all’1,2% per quelle elettriche, in un contesto di forte crescita della povertà assoluta, che conta 4.598.000 cittadini italiani in forte disagio sociale quotidiano e 15.000.000 di cittadini che anch’essi si trovano in povertà relativa con valori che non sono mai sono stati così elevati da 10 anni a questa parte”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)