Il meccanismo degli indennizzi dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, finora applicato, “non ha, purtroppo, favorito l’erogazione degli indennizzi automatici da parte degli operatori di telecomunicazioni”. Lo dichiara il presidente di Adiconsum, Carlo De Masi, spiegando che “Il valore dell’indennizzo automatico non cambia, sia che venga erogato automaticamente al verificarsi del disservizio, sia che venga erogato su richiesta dell’utente addirittura dopo una conciliazione paritetica”.

Ne consegue che per l’operatore è preferibile farsi chiamare in conciliazione, confidando nella possibilità che l’utente rinunci al suo diritto.

La revisione della delibera sugli indennizzi posta in consultazione dall’Autorità non ha prodotto i correttivi sperati”, continua De Masi. “La nuova proposta di Regolamento, di fatto, non favorisce l’applicazione degli indennizzi automatici ed, anzi, impedisce l’accesso dell’utente al procedimento di definizione, nel caso in cui l’operatore decida di pagare l’indennizzo “automatico” 10 giorni dopo aver concluso negativamente la conciliazione”.

Per dare impulso agli indennizzi automatici, De Masi propone che, nel caso in cui l’operatore abbia costretto l’utente ad attivare la conciliazione per ottenere quanto gli spetta, l’indennizzo sia aumentato di una percentuale del 30%.

“Esprimiamo, inoltre, un giudizio critico nei confronti della proposta di riduzione, ed in alcuni casi di dimezzamento, degli indennizzi AGCOM applicabili in sede di definizione, poiché sminuiscono la portata dissuasiva che, invece, tali indennizzi dovrebbero esercitare nei confronti di comportamenti inadempienti degli operatori”.

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)