L’Associazione CODICI ha presentato un esposto alla Corte dei Conti, ritenendo che l’iniziativa del sito internet per l’educazione finanziaria del Comitato Edufin, al quale sono stati assegnati fondi per un totale di 1 milione di euro dal 2017, rappresenti una dispersione di fondi pubblici.

Il “Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria” ha iniziato la sua attività lo scorso 6 settembre 2017, data della prima riunione, sotto la direzione della Prof.ssa Annamaria Lusardi. Al suo fianco, i dieci membri designati da amministrazioni centrali (Ministero dell’economia e delle finanze, Ministero dell’istruzione dell’università e della ricerca, Ministero dello sviluppo economico, Ministero del lavoro e della previdenza sociale), da autorità finanziarie (Banca d’Italia, Consob, Ivass, Covip), dall’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari e dal Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti.

Il sito http://www.quellocheconta.gov.it/it/ nasceva con l’intento di fare luce su una materia che sembrerebbe ancora oscura ai risparmiatori, quella della cultura finanziaria. Dagli strumenti bancari per mettere da parte i primi risparmi, alle nozioni sulla busta paga e il TFR; dal percorso che è possibile intraprendere per l’acquisto di una casa, alle spese da affrontare in una famiglia, fino alla gestione della pensione.

Analizzando il sito internet dedicato”, secondo l’associazione, “risulta evidente come, una spesa di questa entità sia sproporzionata a fronte dei contenuti pubblicati all’interno dello stesso sito. I testi risulterebbero dei contenuti riconducibili a siti internet di istituti bancari. Una situazione paradossale che appare ancor più strana dal momento che il sito in questione e il comitato ad esso collegato sono stati costituiti per informare e divulgare nozioni fondamentali per il consumatore, riguardo l’argomento finanziario”.

“Come associazione a difesa dei consumatori, riteniamo”, dichiara il segretario nazionale di CODICI, Ivano Giacomelli, “che operazioni come questa rappresentino un grande sperpero di risorse pubbliche e non siano state gestite in maniera totalmente trasparente. Sicuramente i contribuenti e i risparmiatori a cui era indirizzato il sito si ritroveranno ancora a farsi molte domande sull’educazione finanziaria, dopo aver letto articoli poco esaustivi, a favore di alcuni istituti bancari o news che rappresentano vere e proprie campagne promozionali per vendere polizze”, ha concluso Giacomelli.

Notizia pubblicata il 22.06.2018 ore 10.51


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

1 thought on “TopNews. Codici: esposto a Corte dei Conti per sito web di EDUFIN

  1. 1 milione di euro? I soldi non si fanno di certo in bagno. MPA, mutui-prestiti-assicurazioni.it è un blog finanziario che tratta temi in materia di educazione finanziaria e di certo non è costato 1 milione. Un blog indipendente auto finanziato da uno sviluppatore e consulente web e garantisco che la cifra è davvero ingiustificata.

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: