A distanza di due giorni dal tradizionale incontro della Consob con gli investitori, Federconsumatori scrive una lettera aperta al Premier Matteo Renzi e al Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan: “Riteniamo gravissima la totale disattenzione e noncuranza dell’attuale gestione nei confronti dei risparmiatori e dei loro sacrosanti diritti”.
“Nella relazione il Presidente dell’Authority ha parlato di tutto, fuorché di quello che realmente serve per restituire fiducia e prospettive agli investitori, scoraggiati dai numerosi eventi sfavorevoli succedutisi in questi anni – scrive Federconsumatori – Ci riferiamo all’adozione obbligatoria degli scenari probabilistici, uno strumento prezioso che consente di conoscere con esattezza le probabilità di guadagni e perdite a cui i risparmiatori vanno incontro nel momento in cui decidono di investire i propri risparmi. L’adozione di tali prospetti, inspiegabilmente osteggiata dalla Consob, permetterebbe di realizzare quella trasparenza informativa nei confronti dei risparmiatori utile a far ripartire il mercato degli investimenti, contribuendo così ad un risanamento dell’economia”.
“Altro punto dolente della gestione Consob, che abbiamo posto all’attenzione del Governo è la nomina del terzo Commissario, posizione che dal 15 dicembre risulta ancora vacante. In assenza di tale nomina, infatti, si è creata una situazione in cui il Presidente ha il potere assoluto, dal momento che il suo voto, in caso di stallo, vale doppio. Ci auguriamo, quindi – conclude Federconsumatori – che il Governo raccolga il nostro appello, ristabilendo una gestione equa e democratica all’interno dell’Autorità che svolge, o almeno dovrebbe svolgere, un ruolo fondamentale: quello di tutelare il risparmio e vigilare sulla correttezza dei mercati”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)