risparmio

Conviene di più aprire un conto deposito o investire in Titoli di Stato? Secondo l’Osservatorio SuperMoney non ci sono dubbi: il conto deposito frutta quasi 5 volte di più, con rendimenti fino a 234 euro annui contro appena 48 garantiti dalle emissioni statali. L’Osservatorio ha messo a confronto i migliori conti deposito vincolati a 12 o 24 mesi attualmente sul mercato con i Bot e i CTZ. I primi vincono sui secondi nonostante il recente aumento dell’aliquota al 26%. Qualche esempio: congelando la somma (5mila euro) per 12 mesi sul conto Rendimax Vincolato di Banca IFIS, il più conveniente della classifica, si guadagnano circa 88 euro grazie a un tasso netto dell’1,58%. Il Bot rende appena 19,08 euro, nonostante l’impatto fiscale sia tre volte inferiore a quello che grava sul conto deposito (10,22 contro 31,20 euro). La stessa convenienza si misura anche con gli altri prodotti: Conto su IBL Vincolato di IBL Banca e Certificati di deposito BCC Roma (rendimento annuo 69,55 euro), Certificati di Deposito di Barclays (64 euro) e Cash Park di Fineco (54,75 euro).
Non cambia la situazione se si passa alla versione più impegnativa dell’investimento, ovvero quella di 24 mesi: la differenza tra i guadagni ottenuti col miglior conto deposito e quelli garantiti, in questo caso, dal CTZ 24 mesi resta sempre alta. Il conto Deposito Sicuro di Banca Marche rende infatti 234,20 euro al termine del vincolo, mentre il Titolo di Stato 48,16 euro. Nella classifica appaiono nuovamente il prodotto di Banca IFIS e quello di IBL Banca (rispettivamente 193,5 e 171,3 euro di interessi maturati), torna Barclays ma con il conto Time Deposit (175 euro) ed entra il conto Extrapiù di Extrabanca (156,5 euro).

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)