Avete necessità di acquistare una casa, un’auto o degli elettrodomestici, ma non sapete cosa fare o da dove iniziare? Il prestito è la soluzione che fa per voi. Si tratta di un percorso lungo e difficile, dal momento che purtroppo è complicato trovare una banca ben disposta a concedere un credito. Inoltre, la situazione di crisi economica in cui versa il Paese non facilita il compito.

Prima di entrare nel vivo dei requisiti e della documentazione necessaria, è bene soffermarsi sulle differenti tipologie di finanziamento e prestiti bancari. IBL Banca, a tale scopo, ha realizzato un’interessante infografica che mette a confronto le principali categorie di finanziamenti.

Cessione del quinto. Si tratta di una forma finanziamento rientrante nella categoria del Credito al Consumo, caratterizzata dalla possibilità di ottenere un finanziamento pagando una rata pari a un massimo di un quinto dello stipendio o della pensione. Potrete dilazionare la durata del prestito fino a 120 mesi, anche in presenza di disguidi bancari.

Prestito con delega. Detto anche doppio quinto, possono richiederlo quanti hanno già in corso una Cessione del Quinto, nello specifico:

  • Tutti i dipendenti statali;
  • Gran parte dei dipendenti pubblici;
  • I dipendenti privati con un contratto a tempo indeterminato.

Il prestito con delega consente di ottenere un ulteriore finanziamento sfruttando la comodità della trattenuta sullo stipendio. Tuttavia, verificate sempre che il vostro ente o datore di lavoro accetti questa tipologia di prestito.

Prestito personale.  Si tratta di un prestito non finalizzato all’acquisto di un bene o servizio. Il finanziamento verrà poi rimborsato tramite addebito su conto corrente. Tra le caratteristiche di questa tipologia di prestito troviamo: importo ottenibile che va dai € 200 ai € 75.000; un tasso d’interesse fisso, una rata costante calibrata sulle vostre esigenze e la dilazione fino a 120 mesi. Possono accedere ai prestiti personali: i dipendenti, i pensionati e i lavoratori autonomi di età compresa fra i 18 e i 70 anni. È prerogativa di questa tipologia di prestito che il richiedente abbia una buona posizione creditizia.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)