Un tavolo fra Ministero dello Sviluppo economico, Ministero dell’Economia, Bankitalia e Consorzio Bancomat per fare il punto sui costi legati all’installazione e all’uso dei Pos: questo l’appuntamento del prossimo 16 luglio, data della riunione convocata dal ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi alla quale parteciperanno il Ministero dell’Economia,  la Banca d’Italia e il Consorzio Bancomat.
In quell’occasione, si legge in una nota, “sarà fatto il punto sull’entità dei costi e delle commissioni sulle transazioni che commercianti, artigiani e professionisti devono sostenere per l’utilizzo dei Pos, soprattutto dopo le modifiche in tema di pagamenti elettronici in vigore dallo scorso primo luglio (che prevedono l’obbligo di accettare pagamenti attraverso carte di debito/bancomat per importi superiori ai 30 euro)”. Già in occasione delle recenti assemblee di Confcommercio e di Confesercenti, il Ministro Guidi si era impegnata ad avviare un tavolo di confronto con tutti gli operatori coinvolti con l’obiettivo di rendere meno onerosi i pagamenti tramite Pos. Quella del 16 è un prima riunione, a cui ne seguiranno altre, per fare il punto della situazione e individuare le migliori strategie per una più ampia diffusione dei pagamenti elettronici, ambito su cui l’Italia è in forte ritardo, bilanciandone costi e benefici per tutte le categorie coinvolte.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)