Aumentano le richieste di prestiti da parte delle famiglie. Soprattutto, aumenta l’importo medio chiesto, che si attesta a 9 mila euro nel terzo trimestre di quest’anno. La crescita c’è sia per i prestiti finalizzati, il cui importo in media si aggira sui 6 mila euro con un aumento del 12,4%, sia per i prestiti personali, che si attestano sui 13 mila euro (più 5,6% in un anno). I dati vengono dall’ultimo aggiornamento del Sistema di informazioni creditizie di Crif.Per le richieste di prestiti da parte delle famiglie italiane il III trimestre dell’anno ha fatto segnare un +3,9% rispetto al corrispondente periodo del 2016, grazie soprattutto al contributo dei prestiti personali.  Il mese di settembre, in particolare, ha visto un incremento del +3,4% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Nel terzo trimestre di quest’anno i prestiti personali segnano un aumento del 6,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi – auto, moto, viaggi, elettrodomestici – registrano un aumento più contenuto pari a +2,1% rispetto al corrispondente trimestre del 2016.  

Aumenta l’importo medio richiesto, che nel terzo trimestre 2017 si attesta – per l’insieme di tutti i prestiti – su una media di 9.009 euro. Relativamente al singolo mese di settembre l’incremento è stato del +8,6% rispetto allo stesso periodo del 2016. Per i prestiti finalizzati, l’importo medio richiesto è risultato pari a 6.035 euro, segnando una crescita del +12,4% rispetto allo stesso mese del 2016. Anche i prestiti personali registrano un incremento dell’importo medio richiesto rispetto a settembre 2016, pari a +5,6%, con un valore che si è attestato a 13.072 euro. Come sono ripartite le fasce di importo? I prestiti inferiori a 5 mila euro sono quelli con la maggior concentrazione di richieste, pari al 45,9%, anche se in flessione del 2,4% rispetto allo stesso periodo nel 2016. Aumenta invece dell’1% in un anno la richiesta di prestiti per cifre comprese fra 10 e 20 mila euro.

Commenta Simone Capecchi, Executive Director di Crif: “Il mercato del credito alle famiglie si conferma molto vivace: le richieste di finanziamento sono in crescita ormai da quasi 3 anni e anche il terzo trimestre dell’anno fa segnare una performance positiva, in particolare per la componente di prestiti personali. Sul fronte dell’offerta da parte delle Aziende di credito, è in atto una vera e propria rivoluzione tecnologica che sta avendo impatti significativi sui processi di selezione del mercato e di acquisizione della clientela. Al contempo, gli Istituti stanno investendo per rimanere a contatto con la propria clientela anche attraverso nuovi canali e nuove modalità: l’ingente patrimonio informativo che è possibile raccogliere e analizzare grazie alle nuove tecnologie, consente ora di sviluppare azioni specifiche per stimolare nuove fasce di consumatori nella pianificazione delle proprie spese con il sostegno di un finanziamento rateale, offrendo una migliore customer experience”.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)