Tutto quello che devi sapere sui prestiti personali online: le domande più frequenti (Foto Pixabay)

I prestiti personali online sono un prodotto finanziario offerto da istituti di credito come banche e finanziarie. Le proposte sul mercato del credito sono molte e differiscono per importi concessi, tassi di interesse applicati, durata e finalità.

Dal momento che la richiesta di prestiti è molto comune nel nostro Paese, cerchiamo di conoscere più da vicino questi strumenti e di capire come sia possibile fare una domanda per un prestito online.

Cos’è un prestito online?

Quando richiede un prestito, una persona ha di solito a disposizione due opzioni:

  1. La prima è quella di richiedere un appuntamento alla propria banca, preparare la documentazione cartacea richiesta e recarsi di persona, all’orario stabilito, nella sede dell’istituto per discutere i termini del prestito. In questo caso si parla di modalità tradizionale.
  2. La seconda è quella digitale, il cosiddetto prestito online; è una modalità conveniente, comoda e snella; la richiesta infatti può essere fatta via Internet in qualsiasi orario e in qualsiasi luogo. La procedura è interamente digitale, dalla simulazione del prestito, all’invio della documentazione fino ad arrivare alla firma.

Quale somma si può richiedere con un prestito online?

Le banche mettono a disposizione dei propri clienti diversi prodotti; si va dai piccoli prestiti personali online che prevedono richieste fino a 10.000 euro, a finanziamenti di importo più rilevante come per esempio prestiti fino a 75.000 euro o addirittura mutui casa che superano spesso il limite dei 150.000 euro.

Ovviamente, la burocrazia relativa a un prestito di piccola entità è di solito più snella e rapida; nel caso di finanziamenti di importi rilevanti, la documentazione è più corposa e le garanzie richieste sono maggiori.

I prestiti online sono prestiti non finalizzati; possono cioè essere richiesti per qualsiasi esigenza e non si è tenuti a fornire alla banca o alla finanziaria spiegazioni in merito.

Qual è la durata di un prestito personale online?

Anche in questo caso c’è una grande flessibilità; la durata di un prestito personale online è comunque in genere molto lunga e si aggira sui 7-10 anni. Ciò permette di frazionare il finanziamento in tanti importi mensili di importo non particolarmente elevato.

Per avere un’idea della rata mensile che si dovrà sostenere per tutta la durata del prestito si può ricorrere a un simulatore online, uno strumento gratuito proposto da tutte le banche.

Quale tasso di interesse viene applicato sul prestito?

Il tasso di interesse dovuto sui prestiti personali online è fisso; ciò significa che per tutta la durata del contratto esso non subirà variazioni, a prescindere dalle oscillazioni del costo del denaro. Le rate quindi saranno costanti dall’inizio fino a scadenza e ciò consente una migliore pianificazione finanziaria.

Come confrontare due prestiti?

Dal momento che le proposte di prestito online sono molte, è opportuno fare un confronto sulla loro convenienza. A tale proposito risulta molto importante il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale; è un indice che deve essere obbligatoriamente specificato nel caso di qualsiasi finanziamento ed esso rappresenta il costo percentuale di un prestito (a differenza del TAN, Tasso Annuo Nominale, che considera la sola voce “interessi”, il TAEG prende in considerazione anche tutte le altre spese correlate al finanziamento).

A parità di importo e di durata, il prestito più conveniente è quello con il TAEG inferiore.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)