ecommerce

eCommerce, gli acquisti online nel 2020

Lo stile di vita dei consumatori ha avuto un’evoluzione digitale durante i mesi del lockdown. Un’accelerazione digitale, se si considera l’aumento degli acquisti online. L’eCommerce è diventato sempre più diffuso, anche se lo shopping online è diverso a seconda dei comparti.

Nel 2020 gli acquisti online valgono infatti 30,6 miliardi di euro, con una flessione del 3% sul 2019 legata al diverso andamento di prodotti e servizi: crescono del 31% gli acquisti online di prodotti ma calano del 47% gli acquisti dei servizi, soprattutto per il tracollo del settore trasporti, turismo e ticketing. I dati sono dell’Osservatorio Netcomm – Politecnico di Milano.

«Le disposizioni governative, la trasformazione di alcune abitudini di consumo e il potenziamento dei progetti eCommerce da parte di numerosi attori del settore generano effetti visibili sui numeri del mercato italiano: a fronte della crescita più rilevante di sempre degli acquisti online di prodotto (+5,5 miliardi di euro in 12 mesi), i servizi dimezzano il loro valore (-47%) a causa della crisi che ha colpito, in primis, il settore di Turismo e trasporti».

 

Food&grocery
Food&grocery, boom durante la quarantena

 

Acquisti online e stile di vita

Questa la sintesi dell’Osservatorio eCommerce B2c in occasione del convegno promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm intitolato “eCommerce B2c:la chiave per ripartire”.

Spiega Roberto Liscia, Presidente di Netcomm: «La crisi sanitaria, come sappiamo, ha generato un’evoluzione digitale senza precedenti degli stili di vita degli italiani, andando a modificare profondamente anche i comportamenti di acquisto. Il customer journey di oggi risente fortemente della nuova “normalità” in cui viviamo: aumenta la frequenza di acquisto nell’eCommerce (+79%), l’home delivery rimane la modalità preferita di ricezione dei prodotti da oltre il 93% degli utenti e il contante perde sempre più terreno a favore dei pagamenti digitali».

eCommerce, acquisti online: prodotti e servizi a confronto

Il mercato dell’eCommerce e gli acquisti online seguono percorsi differenti per categoria.

Gli acquisti online di prodotto segnano l’incremento annuo più alto di sempre (+5,5 miliardi di euro) e raggiungono i 23,4 miliardi di euro. I tre settori che crescono di più sono Food&Grocery, Informatica ed elettronica di consumo e Abbigliamento. Al contrario l’acquisto di servizi crolla per il blocco di Turismo e trasporti, che segnano una flessione del 56% e calano fino a 7,2 miliardi di euro.

«Da un lato la chiusura delle frontiere, le forti limitazioni alla mobilità e il divieto di assembramento hanno colpito pesantemente l’ambito dei servizi (Turismo/Trasporti e Ticketing per eventi in primis) e ne hanno penalizzato fortemente le vendite, indipendentemente dal canale – spiega Alessandro Perego, Responsabile Scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano – Dall’altro lato la pandemia ha avvicinato all’eCommerce di prodotto tanti nuovi utenti e ha agito positivamente sulla frequenza di spesa dei web shopper già acquisiti. Nel 2020 il valore degli acquisti online di prodotto nel mondo dovrebbe raggiungere i 2.600 miliardi di euro (+16% circa rispetto al 2019)».

Il mercato degli acquisti online

Quest’anno Informatica ed elettronica di consumo valgono online 6,2 miliardi di euro (+20%), l’Abbigliamento 3,9 miliardi (+22%) e l’Editoria 1,2 miliardi (+18%).

I comparti emergenti registrano ritmi di crescita molto più alti: in particolare il Food&Grocery genera 2,7 miliardi di euro (+70% rispetto al 2019) e l’Arredamento e home living 2,4 miliardi (+32%). Buona anche la crescita delle categorie racchiuse in “Altri prodotti” (+37% rispetto al 2019), come Beauty e Pharma, ma anche Giochi e Ricambi d’auto.

In valore assoluto, spiegano dall’Osservatorio, sono tre i comparti che contribuiscono maggiormente alla crescita: dei 5,5 miliardi di euro di incremento totale, 1,1 miliardi sono realizzati dal Food&Grocery, 1 miliardo dall’Informatica ed elettronica di consumo e 700 milioni dall’Abbigliamento.

Diverso l’andamento degli acquisti online nel settore servizi, che risente del blocco di turismo e trasporti per la pandemia e il lockdown e cala del 56% per un valore di 4,8 miliardi di euro. A questo si accompagna la crisi del settore ticketing per lo stop a concerti, mostre e grandi eventi. Vanno invece in controtendenza gli acquisti online nelle assicurazioni: più 6%, si assestano su 1,6 miliardi di euro.

Nel comparto dei prodotti, l’incidenza dell’eCommerce passa dal 6% all’8% sul totale delle vendite retail. Un’accelerazione.

Nello stesso tempo, continuano gli acquisti online fatti via smartphone. L’eCommerce da smartphone ormai copre il 51% degli acquisti online e sfiora i 15,7 miliardi di euro, con un aumento del 22% rispetto al 2019.

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)