streaming tv

Il bonus rottamazione tv fa impennare le vendite di televisori

Il bonus rottamazione tv fa impennare le vendite di televisori già nella prima settimana di validità dell’incentivo. Secondo i dati di GfK, fra il 23 e il 29 agosto sono stati venduti oltre 164 mila televisori, con un aumento del 122% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Il bonus rottamazione tv è diventato operativo proprio il 23 agosto e serve per comprare televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terreste Dvbt-2/Hevc Main 10. Da metà ottobre verrà avviato il primo di due passaggi (switch-off), che interesseranno il mondo della TV. Si tratta della nuova codifica MPEG-4 (invece che la MPEG-2), cui seguirà, nel corso del 2023, il cambiamento dello standard di trasmissione del segnale televisivo, che passerà dall’attuale digitale terrestre Dvb-T al nuovo standard Dvb-T2.

 

Rottamazione TV, da oggi il bonus per l'acquisto dei nuovi apparecchi
Rottamazione TV, da oggi il bonus per l’acquisto dei nuovi apparecchi

 

Bonus rottamazione tv, di cosa si tratta

Il bonus rottamazione tv consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto del nuovo televisore, fino a un massimo di 100 euro, che si ottiene rottamando apparecchi TV non più idonei ai nuovi standard tecnologici.

A differenza del precedente incentivo, che rimane in vigore ed è pertanto cumulabile, il bonus rottamazione tv si rivolge a tutti i cittadini senza limiti di ISEE. Per il bonus è necessario che il televisore da sostituire sia stato acquistato prima del 22 dicembre 2018 e, per questo, non adatto a recepire i programmi trasmessi con le nuove tecnologie. L’agevolazione è concessa una sola volta fino al 31 dicembre 2022.

Aumentano le vendite di televisori

A quanto pare, l’incentivo del bonus rottamazione tv ha avuto un effetto immediato sulle vendite.

Secondo i dati di GfK Market Intelligence, «nella prima settimana di validità del Bonus TV – quella compresa tra il 23 e il 29 agosto 2021 – sono stati venduti oltre 164.000 televisori, con una crescita pari al +122% a unità rispetto alla stessa settimana del 2020. Il trend è decisamente positivo anche se si confronta il dato della settimana analizzata (settimana 34) con la media delle settimane da inizio 2021: in questo caso la crescita è stata pari al +120%».

Forse gli italiani hanno deciso di approfittare subito del bonus. Forse ha inciso anche l’avvio del campionato di calcio, perché le vendite di televisori risultano in aumento (più 17,3% rispetto al 2020) anche nella settimana che ha preceduto l’avvio dell’agevolazione.

«Un numero consistente di Italiani ha deciso quindi di approfittare subito delle agevolazioni statali, nonostante il mese di agosto non sia tradizionalmente un momento di picco per le vendite di TV – dice GfK – Da un lato, potrebbe essere una scelta legata al timore di perdere il Bonus – che pure sarà in vigore fino al 31 dicembre 2022, salvo esaurimento fondi. Un altro elemento che potrebbe aver convinto molti italiani ad acquistare subito un nuovo dispositivo è il Campionato italiano di calcio, iniziato ufficialmente il 21 agosto. Con l’acquisizione da parte di DAZN dei diritti per la trasmissione delle partite di Serie A, in molti hanno deciso di sostituire il proprio Televisore tradizionale con una Smart TV, in grado di trasmettere contenuti in streaming».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)