google su pc

Piccola guida alla scoperta di Google Chrome

Google Chrome è il browser più utilizzato al mondo, anche se definirlo un semplice navigatore è riduttivo. Esistono infatti diverse opzioni che non conosciamo o che ignoriamo, ma che in realtà possono rivelarsi molto utili per gli utenti. Per non parlare poi delle estensioni: software che possono essere aggiunti a Chrome per espanderne le potenzialità, e per integrare nuove funzioni altrimenti assenti. Vediamo quindi di scoprire quali sono le migliori estensioni per chi naviga con il browser di casa Google.

Session Buddy

Google Chrome permette di aprire diverse schede, per tenere attive sullo stesso browser varie pagine, così da poterle consultare velocemente e senza fare fatica. Purtroppo, però, alle volte capita di dover interrompere la navigazione (ad esempio per un impegno improvviso o la cena), lasciando decine di schede aperte senza la possibilità di salvarle. Cosa che, fra l’altro, richiederebbe molto tempo. Ebbene, Session Buddy è un’estensione che ci consente di salvare l’intera sessione di navigazione, così da poterla riprendere quando vorremo. Infine, permette anche di esportare le sessioni salvate e di utilizzarle su qualsiasi dispositivo.

CyberGhost VPN

Chi ama navigare in incognito senza lasciare “briciole” lungo il cammino, non può fare a meno di un servizio come il virtual private network. La VPN disponibile per Google Chrome, proposta da CyberGhost, consente infatti di navigare occultando il proprio indirizzo IP reale e mascherandolo con un indirizzo di un altro paese, così da evitare problemi. Trattandosi di un vero e proprio add-on, può essere aggiunto al browser e consente all’utente abbonato al servizio di gestire in tutta comodità le proprie sessioni di navigazione in incognito.

BlockSite

BlockSite è un’estensione per Google Chrome davvero fantastica, soprattutto per chi ha bambini che navigano quotidianamente su Internet. Si tratta di una vera e propria lista nera, che consente agli utenti di aggiungere tutti gli URL che si desiderano bloccare. In pratica, quando il ragazzo tenterà di entrare in quel portale, l’estensione agirà da filtro e ne impedirà l’accesso. In secondo luogo, è possibile proteggere la modifica della black list impostando una password, così da impedire a chiunque di cambiare gli indirizzi bloccati e di sbloccarli. Per chi volesse approfondire, in questo articolo si parla sia di BlockSite che di altri metodi per bloccare siti su Chrome.

LastPass

Senza dubbio una delle estensioni più utili per il browser prodotto da Google. LastPass, come in fondo fa intuire il suo stesso nome, è un add-on specializzato nella gestione delle password. In sintesi, l’utente può utilizzarlo come database per le parole di sicurezza, in modo tale da evitare fastidiose dimenticanze. Va poi specificato che questa estensione per Google Chrome funziona anche come generatore di nuove password sicure, e permette di gestire le parole di sicurezza per ogni sito utilizzato, tramite un comodissimo pannello di controllo. Infine, la sicurezza delle pass viene garantita da algoritmi di crittografia complessi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)