normalizzazione indirizzi

Normalizzazione degli indirizzi: di che cosa si tratta e quali sono i vantaggi

Affermava il filosofo Francis Bacon, vissuto a cavallo tra il Cinquecento e il Seicento in Inghilterra, che “la conoscenza è potere”. Un aforisma quanto mai attuale, nell’epoca della Digital Revolution, che vede la necessità di dati sempre più esatti e attendibili. Un elemento che vale in tutti i settori e che trova, nella tecnologia informatica, strumenti semplici da fruire e in grado di dare risultati concreti.

Uno dei più degni di interesse è la normalizzazione degli indirizzi, un sistema che vede l’analisi e l’eventuale correzione successiva di incongruenze, errori nonché degli standard, non rispettati rispetto ai dati e indirizzi che si trovano nei diversi database online.

Lo scopo è quello di “normalizzare”, come dice la parola stessa ogni singolo recapito così da renderlo utilizzabile in maniera univoca e senza possibili incomprensioni. Un formato standard, quello ottenuto, che si rivela funzionale per essere adoperato da più sistemi informativi. In questo articolo vi raccontiamo qualcosa di più sulla normalizzazione di indirizzi, particolarmente interessante per le aziende a causa dei diversi vantaggi che permette di conseguire.

Come viene realizzata la normalizzazione degli indirizzi

L’applicazione attuale della normalizzazione degli indirizzi, e degli altri dati di tipo discreto quali nomi e indirizzi e-mail, viene realizzata da aziende specializzate che elaborano software ad hoc come, ad esempio, Address4, efficace anche per quanto riguarda la validazione degli indirizzi internazionali.

Questo tipo di aziende agisce partendo dall’ottimizzazione di interi database che vedono al loro interno elementi quali indirizzi postali, elenchi di clienti o fornitori, ed altre informazioni similari, rendendoli più fruibili. Come? Semplicemente, ma a livello informatico si tratta di un’operazione complessa, ripulendoli da quegli elementi che si trovano trascritti più volte, come ad esempio anagrafiche o indirizzi doppi.

Informazioni che non corrette o obsolete portano un rallentamento nella produttività dell’azienda e persino possibili problematiche. Avere i database in perfetto ordine, che è quello che i moderni software della normalizzazione degli indirizzi consentono, comporta di ottenere informazioni rintracciabili e utilizzabili da vari sistemi e piattaforme digitali. A uscirne rafforzato è lo stesso “core business” dell’azienda.

I benefici della normalizzazione degli indirizzi

La normalizzazione degli indirizzi consente, da un lato di mantenere uno standard qualitativo elevato dei dati che si possono trovare all’interno degli archivi telematici, e dall’altro di standardizzarne il contenuto e persino la formattazione.

Allo stesso tempo, comporta l’ottenimento delle sole informazioni imprescindibili e funzionali, garantendo tutte quelle operazioni che vedono la necessità di condividere, utilizzare e ricercare i dati, ai massimi livelli.

Con la normalizzazione degli indirizzi, in pochi semplici clic e con un risparmio importante di tempo (ma anche di denaro sugli eventuali errori da risolvere), gli indirizzi sono gestiti nel miglior modo possibile, non solo per quanto riguarda le coordinate locali, ma anche fuori dai propri confini di residenza.

Un processo che si rivela imprescindibile per le realtà della logistica, per quelle che la gestiscono direttamente ma anche indirettamente, e ancora di più per chi ha un e-commerce.

Inoltre, la normalizzazione degli indirizzi è quantomai efficace per la promozione marketing e di advertising, dal momento che permette di abbattere i costi legati al servizio di newsletter o alle procedure di tipo mailing. Il tutto rendendo i dati fruibili, nel modo che si rivela più ottimale, secondo l’uso di più piattaforme e software differenti. Un servizio che è realizzabile interamente a misura della singola realtà aziendale.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Parliamone ;-)