fibra

I Consumatori chiedono audizione sulla banda larga

«Nel nostro Paese, un’ampia fetta di popolazione non ha ancora accesso alla rete a banda larga. Questa indisponibilità è ulteriormente emersa con l’emergenza Covid-19, evidenziando come la connettività sia da annoverare quale bene primario e irrinunciabile».

Per questo le associazioni dei consumatori chiedono al CNCU, Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti, un’audizione per conoscere tempi e documentazione della realizzazione della rete di banda larga.

Rete a banda larga, richiesta audizione

Con un comunicato congiunto le associazioni Adiconsum, Adusbef, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Confconsumatori, Codici, CTCU, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Movimento Consumatori «hanno inviato al Presidente del Consiglio nazionale Consumatori e Utenti, on. Alessia Morani, e per conoscenza al Sottosegretario con delega alle Telecomunicazioni, on. Mirella Liuzzi, all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e ad Infratel Italia, la richiesta di un’audizione per essere messi a conoscenza dei tempi di realizzazione della rete di banda larga, del piano di investimenti, delle ragioni di eventuali ritardi».

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Helpconsumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d’informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull’associazionismo organizzato che li tutela.

Parliamone ;-)