smartphone

Dallo stop alle tariffe di roaming nell’Unione europea c’è stato un forte aumento dell’uso dei telefoni cellulari all’estero. Chi viaggia in Europa ha insomma beneficiato dell’abolizione delle tariffe di roaming e la conferma arriva anche dal traffico telefonico. È quanto evidenzia la Commissione europea che oggi ha pubblicato il primo riesame completo del mercato del roaming.

Questo «dimostra come i viaggiatori in tutta l’UE abbiano notevolmente beneficiato dell’abolizione delle tariffe di roaming del giugno 2017 – scrive Bruxelles –  L’uso dei dati mobili durante i viaggi nell’UE è aumentato di 10 volte rispetto all’anno precedente il roaming a tariffa nazionale, con un picco di utilizzo dei dati mobili all’estero 12 volte superiore durante il periodo delle vacanze».

 

telefonare in roaming
La Commissione europea pubblica il primo riesame del mercato del roaming

 

Roaming markert

L’uso dei dati in roaming all’interno dell’UE e dello Spazio economico europeo, aggiunge la Commissione, ha raggiunto un picco durante il periodo delle vacanze estive del 2018 (terzo trimestre), con un utilizzo dei dati mobili all’estero 12 volte superiore rispetto al periodo precedente l’abolizione di tutti i costi di roaming al dettaglio. Nel corso dello stesso periodo il volume delle chiamate effettuate in roaming è aumentato di quasi tre volte.

«A livello di mercato all’ingrosso la forte riduzione dei massimali tariffari ha contribuito a un’ulteriore riduzione dei prezzi di roaming all’ingrosso, che a sua volta rende l’abolizione delle tariffe di roaming sostenibile per quasi tutti i fornitori di servizi di roaming».

Secondo la relazione, nel prossimo futuro non si prevede un cambiamento delle dinamiche concorrenziali nel mercato del roaming e ciò rende ancora necessaria l’attuale regolamentazione del mercato al dettaglio e all’ingrosso.

Sostiene Mariya Gabriel, Commissaria responsabile per l’Economia e la società digitali: «Il riesame evidenzia ancora una volta l’efficacia dell’abolizione delle tariffe di roaming. I cittadini europei sfruttano in larga misura l’opportunità di utilizzare liberamente i propri dispositivi mobili in viaggio. Allo stesso tempo constatiamo che il mercato del roaming dell’UE continua a funzionare bene. A dispetto dei timori di un aumento dovuto all’abolizione delle tariffe di roaming, nel complesso i prezzi sul mercato interno per i servizi mobili sono di fatto diminuiti in tutta l’UE».

Parliamone ;-)