smartphone servizi digitali

Servizi digitali, le richieste del Parlamento europeo

Tecnologia di consumo, previsioni positive per il 2020. I consumatori sono diventati più esigenti e digitali

Il 2020 si apre con previsioni positive per la tecnologia di consumo. Secondo GfK è un mercato globale in crescita del 2,5%. I consumatori sono diventati più esigenti, informati e digitali: premiano l’innovazione e i prodotti che semplificano la vita

Il 2020 si apre con previsioni positive per la tecnologia di consumo. Mentre i consumatori sono diventati più esigenti, informati e digitali, sono attenti alla sostenibilità ma anche alla salute e alle prestazioni della tecnologia e degli elettrodomestici, tanto da decretare il successo di quei prodotti che semplificano la vita, come i robot aspirapolvere e le asciugatrici. E anche nella tecnologia diventa importante la sostenibilità ambientale.

 

pc e smartphone

 

Tecnologia di consumo: più 2,5% nel 2020

Sono alcune delle previsioni nella tecnologia di consumo presentate da da GfK in occasione del CES 2020 di Las Vegas. Dopo un 2019 stabile, GfK prevede una crescita del +2,5% nel 2020 per il mercato globale della Tecnologia di consumo, che nel 2020 dovrebbe superare i mille miliardi di euro a livello mondiale.

«La crescita sarà trainata da Telecomunicazioni (+3%), Piccoli elettrodomestici (+8%) e Grandi elettrodomestici (+2%)».

Il mercato più importante sarà, come nel 2019, quello della regione Asia-Pacifico con una quota pari al 43% del fatturato. Le telecomunicazioni cresceranno con la diffusione del 5G mentre la domanda di smartphone verrà trainata dalla Cina e dai Paesi emergenti dell’Asia.

«Innovazione, Performance e Premium continueranno ad essere i principali trend che influenzeranno le decisioni di acquisto – spiega GfK –  Nel 2020 i consumatori presteranno ancora maggiore attenzione alla convenienza, alla salute e al benessere. Anche per questo, continuerà a crescere la domanda di Piccoli Elettrodomestici, sia nei Paesi sviluppati che in quelli emergenti. Un altro tema centrale per i consumatori sarà la sostenibilità ambientale, anche nell’ambito dei prodotti tecnologici».

 

smartwatch

 

Consumatori digitali ed esigenti

I consumatori sono alla ricerca anche di “esperienze significative”: apprezzano il design, l’innovazione, gli strumenti che semplificano la vita.

«Nel 2020 i consumatori saranno ancora più informati, più digitali e più esigenti e questo porterà ad una crescita di tutti i prodotti che offrono esperienze appaganti – prosegue l’indagine – Prestazioni elevate, innovazione e design ricercato sono le caratteristiche più apprezzate dai consumatori, come dimostrano i trend positivi di prodotti come i TV OLED (+19% a valore), i PC portatili per il Gaming (+15%) e gli aspirapolvere senza fili (+23%). Gli Smartphone con schermo grande almeno 6″ hanno rappresentato il 73% delle vendite nei primi nove mesi del 2019, mentre i modelli dotati di telecamere posteriori con più di 20MP hanno raggiunto una quota pari al 26% del totale mercato».

Per avere di più si è anche disposti a pagare di più. Secondo la ricerca internazionale GfK Consumer Life, «il 46% dei consumatori è disposto a spendere di più per prodotti che semplificano la vita. Questa attitudine si riflette nel successo crescente di prodotti come i robot aspirapolvere (+18% a valore), le lavasciuga (+29%) e gli Smartwatch (+48%)».

Scrive per noi

Sabrina Bergamini
Sabrina Bergamini
Giornalista professionista. Responsabile di redazione. Romana. Sono arrivata a Help Consumatori nel 2006 e da allora mi occupo soprattutto di consumi e consumatori, temi sociali e ambientali, minori, salute e privacy. Mi appassionano soprattutto i diritti e i diritti umani, il sociale e tutti quei temi che spesso finiscono a fondo pagina. Alla ricerca di una strada personale nel magico mondo del giornalismo ho collaborato come freelance con Reset DOC, La Nuova Ecologia, Il Riformista, IMGPress. Sono laureata con lode in Scienze della Comunicazione alla Sapienza con una tesi sul confronto di quattro quotidiani italiani durante la guerra del Kosovo e ho proseguito gli studi con un master su Immigrati e Rifugiati. Le cause perse sono il mio forte. Ho un libro nel cassetto che prima o poi finirò di scrivere. Hobby: narrativa contemporanea, fotografia, passeggiate al mare. Cucino poco ma buono.

Parliamone ;-)